Spettacolo

Torneranno i cinema drive in?

Le associazioni dello spettacolo pensano a soluzioni che consentano di mantenere le distanze e le misure di sicurezza ed aprono all'ipotesi dei 'film sotto le stelle'

Doppiatori chiedono garanzie: "Siamo la categoria più a rischio"

Doppiatori chiedono garanzie: "Siamo la categoria più a rischio"

Il presidente dell'Anad, Roberto Stocchi, spiega: "Come è facile capire, in un momento di pandemia siamo uno dei settori dello spettacolo più a rischio perché lavoriamo a stretto contatto con i colleghi, parlandoci e urlandoci addosso, parlando a un microfono con l'assistente in sala"

"Il mio lavoro? Non è utile, ma rasserena", dice il vignettista Nat

"Vedi gli infermieri, i medici, anche quelli che non possono andare a lavorare perché magari le attività sono state chiuse, e te lo chiedi: ‘che gli porto io alla comunità? Qual è il valore, l’aiuto, l’utilità di quello che faccio?’ La risposta mi è arrivata poi dai social", racconta all'AGI Mario Natangelo

Per Giovanni Veronesi  sarà complicato far ridere al cinema dopo il coronavirus

Il regista, in Maremma senza computer, racconta la sua clausura all’Agi: ha finito di scrivere a mano il sequel del suo “Moschettieri del re”, sta faticosamente pensando a un nuovo soggetto con Verdone, invoca un tutorial per la fase 2  e nei videomessaggi  riservati agli amici se la prende con i vip che in tv vantano improbabili letture