La ripartenza del calcio (in Germania)

La ripartenza del calcio (in Germania)

Il primo atto della convivenza tra calcio e coronavirus ha superato l'esame. Con gli occhi del mondo addosso, la Bundesliga ha riacceso i fari sul proprio campionato mostrando come, in sicurezza, lo sport possa ripartire. Almeno quello giocato sul rettangolo verde. Tra nuove esultanza, lunghe aste con i microfoni, distanziamenti sociali, la Germania ha riabbracciato (virtualmente) i suoi atleti

La riapertura delle Chiese

La riapertura delle Chiese

Milioni di fedeli e migliaia di parrocchie in tutta Italia si preparano all’attesa riapertura delle Messe. Stanno così arrivando sul mercato nuove linee di oggettistica sacra e di articoli religiosi, che consentiranno lo svolgimento e la partecipazione in sicurezza alle celebrazioni: mascherine liturgiche, pissidi con il coperchio girevole, pinzette eucaristiche, pannelli trasparenti per il distanziamento dei fedeli, pettorine colorate per i volontari e molto altro ancora.

Spiagge di maggio ai tempi del contagio

Spiagge di maggio ai tempi del contagio

L'estate si avvicina e maggio, per molti, significa primi bagni, primi tuffi, prime giornate al mare. Quest'anno l'emergenza coronavirus ha fortemente limitato la presenza di ombrelloni e castelli di sabbia. Ma tra corsette e passeggiate gli italiani iniziano a riappropriarsi di bagnasciuga e lungomare

Il ritorno alla vita di Roma e Milano

Il ritorno alla vita di Roma e Milano

Il 4 maggio in Italia è iniziata la Fase 2 e l'allentamento delle misure restrittive ha fatto sì che molte persone potessero uscire dalle loro abitazioni. I cittadini di Roma e Milano, che hanno vissuto mesi molto diversi, stanno provando in sicurezza a riappropriarsi di spazi e abitudini. C'è chi corre, chi passeggia per le vie principali, chi lavora e chi, sui navigli, torna a godersi il suo aperitivo preferito.

Il ritorno a scuola in Vietnam dopo l'emergenza 

Il ritorno a scuola in Vietnam dopo l'emergenza 

Una scuola dedicata a Marie Curie ha riaperto i battenti il 4 maggio facendo rientrare in classe i bambini. Banchi distanziati e volti mascherati serviranno ad evitare il contagio tra gli studenti. I primi numeri ad essere studiati sono quelli della temperatura corporea, prima dell'ingresso nell'edificio, mentre gli scuola bus vengono sanificati con costanza. Questo è quello che aspetta i nostri ragazzi a settembre?

La rinascita del Ponte di Genova

La rinascita del Ponte di Genova

La tragedia del Ponte di Genova non potrà essere dimenticata facilmente. Rimane stampata nella mente di tutto un Paese che, in quell'agosto, rimase colpito da un crollo che riempì per settimane le pagine dei giornali e le immagini in televisione. Un nuovo corso però si apre martedì 28 aprile, giorno del varo dell'ultimo impalcato del nuovo Ponte. Un segno di ripartenza in tempi di lockdown. Un segno di speranza che in futuro non si ripetano più catastrofi come quella vissuta dai cittadini del Capoluogo ligure

Le città riconquistate dagli animali

Le città riconquistate dagli animali

"In un prato vicino a casa tua o a casa mia viveva una colonia di lumache sicurissime di trovarsi nel posto migliore del mondo. Nessuna di loro si era mai spinta fino al limitare del prato, né tanto meno fino alla strada asfaltata che iniziava proprio là dove crescevano gli ultimi fili d'erba". Così inizia "Storia di una lumaca che scoprì l'importanza della lentezza" di Luis Sepulveda. Un inizio che ci appare il più consono per omaggiare lo scrittore cileno e per raccontare storie di animali che, improvvisamente, senza l'uomo, si sono riappropriate di spazi a loro proibiti. Anche solo per il tempo, breve e limitato, di una pandemia umana.

Solo e in mascherina, il 25 aprile di Mattarella

Solo e in mascherina, il 25 aprile di Mattarella

Solo, senza scorta, con la mascherina sul viso e avvolto da un silenzio innaturale rotto da un suono di tromba. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, non ha rinunciato alla cerimonia di commemorazione all'Altare della Patria in occasione del 75° anniversario della Liberazione, ma le immagini restituiscono tutta la gravità dell'emergenza coronavirus

 Il virus cancella anche l'Oktoberfest

 Il virus cancella anche l'Oktoberfest

Il coronavirus ha imposto la cancellazione della tradizionale e celebre "festa della birra" in Germania. Il grande festival quest'anno "non si terrà", a causa della pandemia che ha coinvolto anche la Baviera. Milioni di appassionati dovranno brindare, per una volta, da casa