Com'è andato a finire il Trono di Spade

Se volete fare un dispetto bello grosso al vostro ex, appassionato di GOT, leggetegli questo articolo prima che abbia il tempo di riattaccare.  E' la madre di tutti gli spoiler

trono di spade fine
ALBERTO E. RODRIGUEZ / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / AFP
Il cast del Trono di Spade

Alla fine, nessuno siede sul Trono di Spade. Forgiato da un drago e distrutto da un drago. Daenerys non siederà mai come regina, dato che il suo amante/nipote/assassino, Jon Snow, ha finito per dare ascolto alla propria coscienza e al consiglio di Tyrion e ha messo fine al regno della bionda eroina prima ancora che iniziasse. A fronte della valanga di recriminazioni che si è abbattuta su Daenerys in questa ultima stagione, sembrava che fosse il destino, soprattutto che si meritava dopo aver spianato l'intero Approdo del Re.

Quindi da Robert Baratheon a Joffrey Baratheon, a Tommen Baratheon, a Cersei Lannister, a Daenerys Targaryen e infine a Bran Stark - questo elenco non include Stannis Baratheon, che non si è mai seduto sul Trono di Spade ma tecnicamente era il vero re, conme scrive il Washington Post -  "Il Trono di Spade" si chiude con Bran che dà inizia al suo regno, Sansa Stark che si prende ciò che le spetta,Tyrion che introduce una sorta di democrazia modificata a Westeros e Jon Snow che va dove davvero appartiene e porta con sé Ghost, grazie al Signore della Luce. 

Soddisfatti? A dare retta al Guardian, sembra che gli sceneggiatori, pesantemente criticati per un avvio di ultima stagione particolarmente deludente, si siano riscattati.  E così dopo 73 episodi, una quantità mai specificata di milioni di dollari e circa 200 mila uccisioni, è tutto finito. 

 

Il pubblico ha contestato molto agli autori, ma sicuramente meritano un riconoscimento per essere riuscire a spacciare Jon Snow come candidato convincente per il trono. Non c'è dubbio che questa stagione sia stata precipitosa. Ha sprecato opportunità, ha sprecato la buona volontà e non ha reso giustizia ai suoi personaggi o ai suoi attori. Ma il finale è andato. Ha tenuto fede al tema generale della serie - la guerra e che immenso spreco essa sia - e, dopo non aver 'bruciato' diversi protagonisti nel penultimo episodio, ha reso giustizia a quelli rimasti.

E' troppo presto per sapere se i milioni di firmatari della petizione per riscrivere l'intera stagione finale o la maggioranza dei circa 45 milioni di spettatori in tutto il mondo abbiamo gradito il finale, maquando giochi al Troni di Spade, vinci o muori. Nel complesso, forse, il finale è una vittoria. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it