E' morto Robert Forster, da Jackie Brown a Breaking Bad

Aveva 78 anni ed è stato stroncato da un tumore al cervello. Aveva esordito al fianco di Marlon Brando e Liz Taylor

morto Robert Forster Breaking Bad
VALERIE MACON / AFP
Robert Forster

È morto a Los Angeles a 78 anni Robert Forster, l'attore americano che interpretava Max Cherry nel "Jackie Brown" di Quentin Tarantino che gli valse la nomination all'Oscar nel 1997. Forster aveva recitato anche nella fortunata serie tv Breaking Bad (dove vestiva i panni di Ed Galbraith, l'uomo che aiuta Walter White a nascondersi)  e il suo decesso, causato da un tumore al cervello, è coinciso con l'uscita su Netflix del film sequel "El Camino", la sua ultima fatica da attore.

Forster lascia quattro figli e la sua compagna Denise Grayson. Da giovane voleva fare l'avvocato ma era diventato attore finendo in un provino per far colpo su una donna di cui si era innamorato, June Provenzano, che in seguito aveva sposato. Negli anni '60 aveva debuttato al fianco di Marlon Brando e Liz Taylor in "Riflessi in un occhio d'oro" di John Houston. In seguito aveva recitato in un centinaio di film, molti dei quali erano pero' "B-movies", fino al grande successo sul piccolo schermo, con "Twin Peaks" e "Breaking Bad". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it