Il pilota robot ha fallito l'attracco della Soyuz alla Stazione spaziale

La navetta russa priva di equipaggio è guidata da remoto attraverso Skybot, un androide che replica i movimenti eseguiti a Terra da un umano

Soyuz fallisce attracco iss
SERGEY MAMONTOV / SPUTNIK
La Soyuz

La navetta russa Soyuz MS-14 priva di equipaggio, con a bordo il robot-cosmonauta 'Fyodor', ha fallito l'attracco automatico alla Stazione spaziale internazionale (Iss), all'orario previsto. Lo riporta Ria Novosti, citando l'agenzia spaziale russa Roscosmos. La Soyuz era partita il 22 agosto dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan. L'aggancio automatico alla Iss era previsto alle 7:30 (ora italiana).

La trasmissione live dell'operazione è stata interrotta quando la navetta era a circa 100 metri dalla Iss. Secondo le fonti citate da Ria Novosti, si sarebbe verificato un malfunzionamento del sistema di attracco. Ora la Soyuz si trova a una distanza di sicurezza dalla Iss e si sta cercando di capire se si puo' tentare un nuovo aggancio.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.