Addio a Elisabetta II, Carlo III è il nuovo re: "Consolati dall'amore del mondo per lei". Il funerale tra 10 giorni

Addio a Elisabetta II, Carlo III è il nuovo re: "Consolati dall'amore del mondo per lei". Il funerale tra 10 giorni

La regina, 96 anni, si è spenta nell'amato castello di Balmoral, in Scozia. Attesa oggi per il primo discorso del nuovo sovrano ai sudditi. Folla in lacrime davanti a Buckingham Palace intona l'inno nazionale

morta regina elisabetta II inghilterra

© Daniel LEAL / AFP 
- La regina Elisabetta e re Carlo III 

AGI - Se ne è andata Elisabetta II, la decana dei monarchi sul trono, popolarissima tra il suo popolo, ammirata per il suo senso del dovere, rispettata per la devozione a una vita di servizio.

Ragazzina timida, che non era destinata a salire sul trono, Elisabetta II è stato un fattore straordinariamente coesivo in un Regno Unito minato dalle spinte regionaliste e profondamente diviso dopo la Brexit, una monarca che ha saputo superare turbolenze burrascose alimentate spesso dalla sua stessa famiglia.  

Giovane principessa che non era nata per diventare regina, è stata una figura iconica, che ha saputo mantenere intatto il prestigio della monarchia britannica ed è riuscita anche a modernizzarla. Una donna estremamente popolare tra i britannici - la stragrande maggioranza dei quali (si calcola l’85%) è vissuto senza conoscere un altro monarca - per i quali ha incarnato l'ordine, la tradizione ma anche il coraggio e la semplicità.  

Elisabetta II se ne è andata a 96 anni, dopo 70 anni di regno: era infatti salita sul trono nel 1952: se ne è andata nel castello di Balmoral dove aveva trascorso l'estate e ricevuto, solo martedì, il premier uscente, Boris Johnson, e la nuova, Liz Truss.

Proprio quest'anno, in primavera, aveva festeggiato il Giubileo di Platino, i 70 anni di regno, il più lungo dell’intera storia della monarchia britannica iniziata nel 1066. A causa dell'età, dal 2017, aveva diradato i suoi impegni ufficiali: nei lunghi mesi della pandemia si era rinchiusa nel castello di Windsor, isolata praticamente da tutti e da novembre aveva rallentato ulteriormente il suo 'lavoro'.

Era apparsa provata soprattutto dopo la morte del marito, il principe Filippo, l’amore di una vita, che se n’era andato a 99 anni nell’aprile del 2021. Ma per decenni, fino al 2014, aveva partecipato in media a un impegno ufficiale al giorno, dimostrando una vitalità impressionante. 

Elisabetta II ha dedicato la sua vita alla monarchia, soprattutto quando le crisi l’hanno minacciata: le scappatelle della sorella Margaret, la separazione di Diana e Carlo, la Megxit, con la fuga in America del nipote più amato, Harry; le accuse di razzismo dei duchi di Sussex alla Famiglia reale; e da ultimo ha dovuto assistere impotente allo scandalo causato dal principe Andrea, rimasto invischiato in una brutta storia di rapporti sessuali con una minorenne.

morta regina elisabetta II inghilterra
© Kirsty O'Connor / POOL / AFP

 
La Regina Elisabetta II

Ha saputo superare le crisi, riuscendo a compattare e ridare forza al popolo con un’eccezionale esperienza e saggezza anche nei mesi bui della pandemia quando pronunciò il famoso discorso alla nazione sull’emergenza: "Torneranno giorni migliori", disse per sostenere il popolo provato da settimane di lockdown. "Saremo di nuovo con i nostri amici, saremo di nuovo con le nostre famiglie e ci incontreremo ancora".

  • 01:11

    Trump, Carlo III sarà un grande Re

    Commentando la scomparsa della Regina Elisabetta II d'Inghilterra, l'ex presidente Donald Trump ha osservato che "il suo regno storico ha lasciato una straordinaria eredita' di pace e prosperità per la Gran Bretagna". La Regina, ha aggiunto, "sarà sempre ricordata per la sua fedeltà al suo Paese e l'incrollabile devozione ai suoi concittadini". Secondo Trump, il Re Carlo III, "che ho avuto modo di conoscere, sara' un Re grande e meraviglioso", secondo quanto riporta Fox News. "Ama profondamente il Regno Unito e tutto ciò che esso rappresenta per il mondo. Si dimostrera' un'ispirazione per tutti. La Regina Elisabetta è stata, e sarà dall'alto, molto orgogliosa di Re Carlo III", ha dichiarato Trump su Truth. "Melania e io avremo sempre a cuore il tempo trascorso insieme alla Regina e non dimenticheremo mai la generosa amicizia, la grande saggezza e il meraviglioso senso dell'umorismo di Sua Maestà", ha concluso.

  • 01:01

    Commonwealth in lutto, gli omaggi dei leader

    I leader dei Paesi del Commonwealth, l'associazione "volontaria" di chi apparteneva all'Impero britannico, hanno reso omaggio alla regina Elisabetta II: durante il suo lungo regno iniziato nel 1952, una parte dei 56 Paesi che ne fanno parte sono diventati indipendenti. .
    Il primo ministro indiano Narendra Modi si è detto "affranto per la scomparsa" di colei che fu la prima sovrana britannica a non regnare sull'Impero delle Indie, allora indipendente da pochi anni (dal 1947). Per Modi, la sovrana britannica è stata "una guida che ha ispirato la sua nazione e il suo popolo". Modi ha anche ricordato che in occasione di un incontro, la Regina gli aveva mostrato un fazzoletto che le era stato donato dall'eroe della indipendenza indiana, il Mahatma Gandhi, al suo matrimonio con Filippo di Edimburgo. Elisabetta II è andata in visita tre volte in India. Anche il presidente pakistano Arif Alvi ha ricordato "una sovrana grande e benevola". Durante i 70 anni del suo regno, Elisabetta è andata in Pakistan due volte. 

     Anche il premier canadese Justin Trudeau ha voluto ricordare la regina, "una presenza costante" per il suo Paese. Il presidente delle Maldive Mohamed Ibrahim Solih, ha definito la Regina un "esempio brillante di servizio pubblico, resilienza e devozione al suo Paese.
    Quanto al premier australiano, Anthony Albanese, ha definito la morte della Regina "la fine di un'epoca: un regno storico e una lunga vita consacrata al dovere, alla famiglia, alla fede e al servizio sono finiti". La premier neozelandese Jacinda Ardern si è detta "profondamente triste", mentre il presidente del Malawi Lazarus Chakwera ha scritto di piangere "il decesso di una grande monarca". Elisabetta II e' stata regina del Paese africano solo due anni, dal 1964 al 1966. Il presidente dello Zimbabwe, uscito dal Commonwealth nel 2003 dopo la sua sospensione per violazioni dei diritti dell'uomo e decenni di relazioni gelide fra il Regno Unito e l'ex colonia, ha espresso le condoglianze e auspicato che riposi in pace. Uno studioso interpellato dall'AFP si e' chiesto che cosa sara' del Commonwealth dopo che e' morta la sovrana che ne era "la forza trainante".

  • 00:59

    Paul McCartney, riposi in pace, lunga vita al Re

    "Dio benedica la Regina Elisabetta II. Che possa riposare in pace. Lunga vita al Re". È l'ultimo saluto, via Twitter, che l'ex Beatles Paul McCartney rivolge a Elisabetta II, scomparsa all'età di 96 anni. 

  • 00:42

    Presidente cubano Diaz-Canel, profondo dolore

    Il Presidente cubano Miguel Di'az-Canel ha espresso le sue condoglianze al popolo e alla famiglia reale britannica per la morte della Regina Elisabetta II. "È con profondo rammarico che abbiamo appreso della morte di Sua Maestà la Regina Elisabetta II. A nome del popolo e del governo cubano, esprimo le nostre più sentite condoglianze a Sua Altezza Reale il Principe Carlo, al resto della Famiglia Reale e al popolo e al governo britannico", ha scritto su Twitter.
    Elisabetta II non ha mai visitato Cuba durante i suoi 70 anni di regno. Tuttavia, nel 2019 il re Carlo III - allora principe di Galles - e' arrivato sull'isola insieme all'attuale regina consorte Camilla per un soggiorno di tre giorni. È stato il primo soggiorno ufficiale a Cuba di un membro della famiglia reale britannica. 

  • 00:23

    Folla canta inno nazionale fuori Buckingham Palace

    Davanti a Buckingham Palace si e' radunta una folla di persone, che ha intonato l'inno nazionale per rendere omaggio alla regina Elisabetta II, morta all'età di 96 anni. Lo riferisce la Bbc. 

  • 00:19

    In Grean Bretagna si ferma lo sport, dal cricket all'ippica al golf

    In Gran Bretagna lo sport ha reso omaggio a Elisabetta II: un minuto di silenzio e un lungo applauso ha salutato l'amatissima sovrana sui campi di Manchester United e West Ham, impegnati nelle coppe europee. Non è escluso che possano esere rinviate le partite della Premier League di questo weekend.
    Intanto e' stato rinviato il Test Match di rugby tra Inghilterra e Sudafrica e tutte le gare ippiche e le partite di cricket del venerdì. Annullata anche la seconda giornata del prestigioso PGA championship di golf nel Surrey.
    Un omaggio alla regina è previsto anche agli Us Open di tennis e al Gran Premio di Monza di Formula 1. 

    Anche le ultime tappe del Giro di Gran Bretagna di ciclismo sono state annullate. Mancavano solo tre giorni alla fine della gara ciclistica e lo spagnolo Gonzalo Serrano del Movistar Team, in testa alla classifica generale dopo la quinta tappa, vinta dal belga Jordi Meeus, è stato dichiarato vincitore. La decisione di annullare le restanti tappe e' stata presa "in segno di rispetto per la scomparsa di Sua Maesta' la Regina".
    "L'organizzazione del Tour of Britain, insieme alle squadre, ai corridori e ai funzionari coinvolti nell'evento, inviano le più sentite condoglianze alla famiglia reale in questo triste momento", si legge in un comunicato.

  • 23:37

    Filippo di Spagna, una delle migliori regine

    Secondo il Re Filippo VI di Spagna "la regina Elisabetta sarà ricordata come una delle migliori regine di tutti i tempi per la sua dignità, il senso del dovere, il coraggio e la devozione al suo popolo sempre e in ogni momento". Il Re ha parlato della morte della sovrana britannica in occasione delle celebrazioni, a Siviglia, per i 500 anni dal primo giro del mondo.
    "Non è facile in questo momento trasmettere fedelmente i nostri profondi sentimenti, sia personali che familiari e istituzionali, di perdita per la sua assenza e di immenso rispetto per la sua figura e la sua carriera. Il Regno Unito e il mondo intero sono oggi in lutto. Ho già trasmesso a Sua Maestà il Re, a tutta la famiglia reale britannica e a tutto il popolo britannico i nostri sentimenti di dolore e di grande tristezza a nome di tutto il popolo spagnolo", ha dichiarato Filippo VI.

  • 23:35

    Vienna, difficile immaginare mondo senza Regina

    "È difficile immaginare un mondo senza la Regina. La regina Elisabetta II non e' stata solo una testimone contemporanea per quasi un secolo, è stata una figura di spicco nella storia mondiale". Lo ha detto il presidente della Repubblica d'Austria, Alexander Van der Bellen in un videomessaggio in lingua tedesca e inglese dalla Hofburg di Vienna commentando la morte a 96 anni della regina Elisabetta II. Van der Bellen ha poi aggiunto, "la Regina era un'icona di integrità, stabilità e affidabilità, anche in tempi turbolenti, non ha mai perso la sua autorità, la sua sicurezza, la sua disciplina, il suo senso del dovere, la sua fermezza e il suo fine umorismo britannico, era una buona forza nel mondo. Addio, regina Elisabetta". A Vienna le bandiere davanti alla Hofburg e alla Cancelleria federale sono state issate a mezz'asta. 

  • 23:29

    Metsola, anche al Parlamento europeo bandiere a mezz'asta

    "Il Parlamento europeo si unisce al mondo in lutto per la scomparsa di sua maestà la regina Elisabetta II. Sara' ricordata come una delle grandi leader della storia. Le nostre bandiere sventoleranno a mezz'asta in onore della sua vita e della sua eredità". Lo ha annunciato in un tweet la presidente del Parlamento europeo, Ursula von der Leyen.

  • 22:54

    Putin, giustamente rispettata e amata

    La regina Elisabetta II "ha giustamente goduto per decenni dell'amore e del rispetto della sua nazione", ma anche "dell'autorità sulla scena internazionale". Lo ha scritto nel suo messaggio di condoglianze al Re Carlo III il presidente russo Vladimir Putin.

    Il nome di Sua Maestà è ininterrottamente legato agli eventi più importanti della storia più recente del Regno Unito - si legge nel messaggio di condoglianze di Putin - Per molti decenni Elisabetta II ha giustamente goduto dell'amore e del rispetto della sua nazione, oltre che dell'autorità sulla scena internazionale".
    "Vi auguro coraggio e forza d'animo di fronte a questa grave e irreparabile perdita. Vi chiedo di trasmettere le parole di sincero cordoglio e sostegno ai membri della famiglia reale e all'intera nazione della Gran Bretagna". 

  • 22:45

    La premier Truss informata in anticipo, ha già sentito il Re

    La premier britannica Liz Truss è stata informata della morte della Regina Elisaetta II due ore prima che Buckingham Palace la annunciasse ufficialmente. Lo ha fatto sapere un portavoce di Downing Street. Dopo il suo discorso alla nazione fuori dalla residenza ufficiale, subito dopo che il mondo ha saputo, la leader ha parlato con il re Carlo III; successivamente ha convocato il Consiglio dei ministri. Liz Truss ha ricevuto l'incarico di primo ministro solo due giorni fa, ed è stata l'ultima dei 15 premier britannici del regno di Elisabetta II; il primo fu Winston Churchill nel 1952.

  • 22:28

    Biden, bandiere Usa a mezz'asta fino al funerale

    Il presidente Joe Biden ha ordinato che vengano messe a mezz'asta tutte le bandiere americane della Casa Bianca, delle ambasciate Usa in tutto il mondo e degli edifici federali, fino al tramonto del giorno in cui la regina Elisabetta, scomparsa oggi a 96 anni, verrà seppellita.

  • 22:19

    Bandiera dell'Ue a mezz'asta davanti al Palazzo della Commissione

    La bandiere dell'Ue fuori al Palazzo del Berlaymont, sede della Commissione europea a Bruxelles, sono state issate a mezz'asta in lutto per la scomparsa della regina Elisabetta II d'Inghilterra.

  • 22:12

    Erdogan, tristezza, condoglianze a alleata GB

    "È con tristezza che ho appreso oggi della scomparsa della regina Elisabetta": è quanto si legge in un messaggio postato dal presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, sul suo profilo Twitter. "Le mie più sentite condoglianze alla famiglia reale, al popolo e al governo del Regno Unito, amichevole e alleato", scrive ancora Erdogan.

  • 21:46

    Biden, ha definito un'epoca di progressi

    "Sua Maestà la Regina Elisabetta II è stata più di un monarca. Ha definito un'epoca": è l'inizio della dichiarazione del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, firmata assieme alla first lady, Jill.
    "In un mondo in costante cambiamento, è stata una presenza stabile e una fonte di conforto e orgoglio per generazioni di britannici, tra cui molti che non hanno mai conosciuto il loro Paese senza di lei. L'ammirazione per la Regina Elisabetta II ha unito i cittadini di tutto il Commonwealth. I sette decenni del suo regno storico hanno testimoniato un'epoca di progressi umani senza precedenti e la marcia in avanti della dignita' umana". 

    La Regina, continua la dichiarazione di Joe e Jill Biden pubblicata dalla Casa Bianca, "è stata una statista di ineguagliabile dignita' e costanza che ha approfondito la fondamentale alleanza tra il Regno Unito e gli Stati Uniti. Ha contribuito a rendere speciali le nostre relazioni".
    "Abbiamo incontrato per la prima volta la Regina nel 1982, recandoci nel Regno Unito come parte di una delegazione del Senato. E siamo stati onorati che ci abbia offerto la sua ospitalità nel giugno 2021 durante il nostro primo viaggio all'estero come Presidente e First Lady, dove ci ha affascinato con la sua arguzia, ci ha commosso con la sua gentilezza e ha generosamente condiviso con noi la sua saggezza. In totale, ha incontrato 14 Presidenti americani. Ha aiutato gli americani a commemorare l'anniversario della fondazione di Jamestown e il bicentenario della nostra indipendenza. È stata solidale con gli Stati Uniti nei giorni più bui dopo l'11 settembre, quando ci ha ricordato in modo toccante che "il dolore e' il prezzo da pagare per l'amore. Negli anni a venire, ci auguriamo di continuare la nostra stretta amicizia con il Re e la Regina consorte".
    "La sua eredità rimarrà impressa nelle pagine della storia britannica e nella storia del nostro mondo", conclude la dichiarazione.

  • 21:44

    Michel, ancora di stabilità in un mondo di cambiamenti

    "Ricordiamo oggi una donna straordinaria. Un essere umano straordinario. Che si è assunto un'immensa responsabilità negli ultimi 70 anni. La sua ispirazione ha attraversato generazioni. E ha toccato la vita di tanti". Lo dichiara il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. "Mentre tutti piangiamo la morte della regina Elisabetta II, consideriamo anche il suo regno. Ha lasciato un'eredità come poche altre nella storia europea e mondiale. Dagli anni turbolenti della Guerra Fredda fino all'era globalizzata del 21esimo secolo. Per molti è stata un'ancora di stabilità in un mondo in rapido cambiamento. Una volta era chiamata "Elizabeth the Steadfast" (Elisabetta la costante). Era davvero una guida saggia che non ha mai mancato di mostrarci l'importanza di valori duraturi in questo mondo moderno: valori come il servizio, l'impegno e la tradizione", ha aggiunto.

    Una volta ha detto: "Il dolore è il prezzo che paghiamo per l'amore". Era rispettata, stimata e sinceramente amata da tanti in tutto il mondo. I nostri pensieri sono, prima di tutto, con il re e la famiglia reale, con il popolo del Regno Unito e con il Commonwealth. Per noi dell'Unione europea, il suo regno ha coperto quasi l'intero arco dell'integrazione europea del dopoguerra. Ricorderemo sempre il suo contributo alla riconciliazione tra le nostre nazioni dopo la seconda guerra mondiale e la guerra fredda. Aveva vissuto la devastazione della seconda guerra mondiale e conosceva l'importanza della fiducia e della cooperazione tra i nostri paesi", ha ricordato Michel.
    "Molti dei nostri leader europei passati e presenti hanno sperimentato la sua calorosa ospitalità. Anch'io in diverse occasioni. Faremo la nostra parte per portare avanti la sua eredità. La sua speciale eredità di costruire ponti e di creare fiducia tra le nazioni", ha concluso.

     

  • 21:41

    Rose bianche e inchino davanti l'ambasciata inglese a Roma

    Un mazzo di rose bianche è stato deposto davanti all'ambasciata britannica in via XX Settembre, a Roma, poco dopo la notizia della scomparsa della regina Elisabetta II, deceduta a Balmoral, in Scozia. A portare il pensiero un uomo sulla cinquantina con barba bianca, camicia viola e pantaloni color sabbia. L'uomo, dopo aver lasciato i fiori, si è inchinato due volte davanti all'ambasciata e poi è andato via.

  • 21:39

    Principe Harry a Balmoral, si riunisce alla Famiglia

    Il principe Harry è arrivato a Balmoral. Il duca di Sussex è arrivato al castello quasi un'ora e mezza dopo l'annuncio della morte di sua nonna: il suo aereo era infatti ancora in volo quando Buckingham Palace ha dato l'annuncio dell'anziana monarca, deceduta all'età di 96 anni alle 18:30 questo pomeriggio
    Il principe, che non è accompagnato dalla moglie Meghan rimasta a Londra, si riunisce dunque agli altri membri della Famiglia reale in lutto per la morte della regina. Reicontrerà dunque il fratello William, con il quale non ha mai recuperato il rapporto dopo la decisione di lasciare Londra e l'attività nella Famiglia reale, e il padre Carlo.

  • 21:36

    Papa addolorato, esempio di devozione al dovere

    "Mi unisco volentieri a tutti coloro che piangono la sua scomparsa pregando per l'eterno riposo della defunta Regina e rendendo omaggio alla sua vita di ininterrotta fedeltà, e nel rendere omaggio alla sua vita di instancabile servizio per il bene della Nazione e del Commonwealth, al suo esempio di devozione al dovere, la sua ferma testimonianza di fede in Gesù Cristo e la sua ferma speranza nelle sue promesse". Così Papa Francesco nel telegramma di cordoglio inviato a Sua Maestà Re Carlo III, nel quale esprime il suo profondo dolore per la scomparsa di Elisabetta II. 

    "Profondamente addolorato nell'apprendere della morte di Sua Maestà la Regina Elisabetta II, porgo le mie più sentite condoglianze a Sua Maestà, ai membri della Famiglia Reale, al popolo del Regno Unito e del Commonwealth".
    "Affidando la sua nobile anima alla misericordiosa bontà del nostro Padre Celeste, assicuro la Vostra Maestà le mie preghiere affinché l'Onnipotenza
    Maestà le mie preghiere affinché Dio Onnipotente la sostenga con la sua grazia indefettibile nell'assumere le sue alte responsabilità di Re", continua il Pontefice.
    "Su di lei e su tutti coloro che custodiscono la memoria della sua defunta madre, invoco l'abbondanza delle benedizioni divine come pegno di conforto e forza nel Signore".

  • 21:25

    von der Leyen, testimone della riconciliazione in Europa

    "È con profonda tristezza che ho appreso della morte di sua maestà la Regina Elisabetta II. E' stata il capo di Stato più longevo al mondo e una delle personalità più rispettate in tutto il mondo. Porgo le mie più sentite condoglianze alla Famiglia Reale e al popolo britannico". Lo ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. "È stata testimone della guerra e della riconciliazione in Europa e oltre, e delle profonde trasformazioni del nostro pianeta e delle nostre società", ha ricordato.

    "È stata un faro di continuità durante questi cambiamenti, non smettendo mai di mostrare una calma e una dedizione che hanno dato forza a molti. Possa riposare in pace", ha aggiunto la presidente della Commissione.
    "La sua scomparsa lascia un senso di perdita nella vita di molti nel Regno Unito, nel Commonwealth e in tutto il mondo", ha scritto von der Leyen. "I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con tutti coloro che la piangono e la ricordano. Il suo coraggio e la sua devozione nel servire il suo Paese sono stati una fonte di grande forza per molti e un'ancora di stabilita' nei momenti più difficili", ha proseguito.
    La presidente della Commissione ha sottolineato inoltre "la ferma dedizione della regina al suo Paese, l'amore per la famiglia e per il suo popolo". E ha ricordato che "la sua empatia e capacita' di connettersi con ogni generazione, pur rimanendo radicata nelle tradizioni che contavano veramente per lei, sono state un esempio di vera leadership". "Il suo regno ha segnato la storia della vostra nazione e del nostro continente. Simboleggiava il meglio del Regno Unito, della sua gente e dei suoi valori. Ha significato così tanto per cosi' tanti e, una nota personale, e' stata un'ispirazione per tutta la mia vita", ha continuato von der Leyen.
    "I nostri cuori e le nostre menti sono con sua Maesta' e auguriamo a sua Maesta' e al popolo del Regno Unito forza e saggezza nel portare avanti il suo lavoro, sapendo che tutti noi continueremo a trovare ispirazione nell'eredità unica che ci ha lasciato", ha concluso la leader Ue. 

  • 21:20

    Truss, roccia su cui è stato costruito il Paese, Dio salvi Carlo III

    La regina Elisabetta II è stata "la roccia su cui è stata costruita la Gran Bretagna moderna, lo spirito stesso della Gran Bretagna": lo ha detto la premier britannica, Liz Truss, che ha parlato all'esterno di Downing Street, poco dopo l'annuncio del decesso, descrivendo la morte della 96enne mornarca un "enorme shock per la nazione e il mondo"."Siamo tutti devastati", ha aggiunto.
    Truss, che è stato l'ultimo personaggio pubblico a incontrare la regina, martedì scorso, ha aggiunto che per lei è stata "un'ispirazione personale"; e che la sua devozione al dovere è stata un "esempio per tutti".

    La premier ha anche reso omaggio al suo successore, "Sua Maestà re Carlo III", invitando il Paese a unirsi per sostenerlo e offrirgli "lealtà e devozione". E ha terminato la nota con le parole che, ha detto, "la regina avrebbe voluto sentire. Dio salvi il re". 

     

  • 20:39

    L'arcivescovo di Westminster, abbiamo il cuore spezzato

    "Abbiamo il cuore spezzato per la nostra perdita con la morte di Sua Maestà la Regina. Anche nel dolore, sono pieno di un immenso senso di gratitudine per il dono al mondo che è stata la vita della regina Elisabetta II. Preghiamo per il riposo dell'anima di Sua Maestà". Lo scrive su Twitter il cardinale Vincent Nichols, arcivescovo di Westminster e presidente della Conferenza dei vescovi cattolici di Inghilterra e Galles.

  • 20:35

    Johnson, il giorno più triste, Dio salvi il Re

    Per quanto con "voci soffocate dalla tristezza", i britannici possono ora "pronunciare con fiducia le parole che non si sono sentite in questo Paese per più di sette decenni: Dio salvi il Re". Lo ha scritto in una dichiarazione l'ex premier britannico Boris Johnson, commentando con tristezza la morte della sovrana Elisabetta II e rendendo omaggio al Re Carlo III. "Questo è il giorno più triste per il nostro Paee perché (la Regina) aveva un potere unico e semplice di renderci felici. Ecco perché la amavamo. Ecco perché siamo in lutto per Elisabetta la grande, la più longeva e per molti aspetti la migliore monarca della nostra storia".
    Ma, aggiunge Johnson, "uno dei suoi migliori risultati è stato non solo di modernizzare la monarchia costituzionale ma di produrre un erede al suo trono che rendera' ampiamente giustizia alla sua eredità, e il cui proprio senso del dovere è nelle migliori tradizioni di sua madre e del suo Paese. Anche se le nostre voci possono essere ancora soffocate dalla tristezza, possiamo pronunciare con fiducia le parole che non si sono sentite in questo Paese per più di sette decenni, God Save the King", conclude l'ex premier che si è accomiatato dalla Regina passando il testimone di Downing Street a Liz Truss solo due giorni fa

  • 20:22

    Lagarde, Elisabetta II faro di stabilità e senso del dovere

    "La regina Elisabetta II è stata un faro di stabilità e ha mostrato un infallibile senso del dovere durante i suoi 70 anni di regno. I miei pensieri sono con la famiglia reale, il popolo del Regno Unito e del Commonwealth in questo momento molto triste". Lo ha dichiarato in un tweet la presidente della Banca centrale europea (Bce), Christine Lagarde. 

     

  • 20:20

    La Casa Bianca: "I nostri cuori sono con Londra"

    La Casa Bianca ha espresso le sue condoglianze per la morte della regina Elisabetta II. "Alziamo i nostri cuori e inviamo un pensiero ai familiari della regnante e al popolo britannico" ha detto la portavoce Karine Jean-Pierre.

  • 20:18

    William diventa principe di Galles

    Ora che Carlo è il nuovo re d'Inghilterra, il principe William assumerà nuovi titoli, incluso quello tradizionalmente dato all'erede al trono e cioè principe del Galles.

  • 20:15

    Macron, ho il ricordo di un'amica della Francia

    "Sua Maestà la Regina Elisabetta II ha incarnato la continuità e l'unità della nazione britannica per oltre 70 anni. Ne conservo il ricordo di un'amica della Francia, una regina di cuore che ha segnato per sempre il suo Paese e il suo secolo". Lo scrive sul suo profilo Twitter il presidente francese Emmanuel Macron, corredando il messaggio con un bel fotoritratto della regina sorridente. 

  • 20:14

    Mattarella, una figura eccezionale entra nella Storia

    "Una figura di eccezionale rilievo entra nella storia" scrive il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio a re Carlo dopo la scomparsa della regina Elisabetta II. "Se ne ricorderà l'autorevole saggezza e l'altissimo senso di responsabilità, espresso soprattutto nella generosità di spirito con la quale la Sovrana ha consacrato la sua lunga vita al servizio dei cittadini britannici e della più ampia famiglia del Commonwealth" ha scritto Mattarella.
    "Nel corso di sette decenni ha rappresentato per milioni di donne e uomini un esempio di dedizione, mantenendo uno sguardo sempre rivolto al futuro e alle esigenze dei tempi che ha attraversato. Il popolo italiano e i suoi rappresentanti istituzionali che hanno avuto l'onore di incontrare la Regina Elisabetta II ne hanno potuto ammirare la straordinaria levatura e l'ineguagliabile personalità".
    Il Presidente conclude: "Con sentimenti di intensa partecipazione al lutto della famiglia reale e del Regno Unito, rinnovo le espressioni del profondo cordoglio dell'Italia ed esprimo fervidi voti augurali per l'inizio del regno di Vostra Maestà". 

  • 20:11

    Re Carlo, "un grande dolore"

    "La morte della mia amata madre, sua Maestà la Regina, è un momento del massimo dolore per me e tutti i membri della mia famiglia". È l'inizio della prima dichiarazione di "Sua Maestà il Re in occasione della morte della Regina", pubblicata da Buckingam Palace.  "Siamo profondamente addolorati per la scomparsa di una cara Sovrana e di una Madre molto amata - prosegue la dichiarazione del Re, Carlo III - So che la sua perdita sarà profondamente sentita attraverso il Paese, i Regni e il Commponwealth, e da innumerevoli persone in tutto il mondo. Durante questo periodo di lutto e di cambiamento, la mia famiglia ed io saremo confortati e sostenuti dalla nostra consapevolezza del rispetto e profondo affetto nel quale la Regina era così ampiamente considerata", conclude la dichiarazione del Re. 

  • 20:04

    Bandiera a mezz'asta, arcobaleno sui cieli Londra

    È spuntato un arcobaleno sui cieli di Londra subito dopo l'annuncio della morte della regina Elisabetta II, la monarca più longeva che ha regnato 70 anni. Insieme alle bandiere a mezz'asta, l'arcobaleno è stato immortalato tanto sopra Buckingham Palace che sopra il castello di Windsor.