La regina Elisabetta ha nominato Liz Truss nuovo premier britannico

La regina Elisabetta ha nominato Liz Truss nuovo premier britannico

Per la prima volta nei suoi 70 anni di regno la regina ha conferito l'incarico di premier nella sua residenza scozzese di Balmoral invece che a Buckingham Palace. Johnson nel discorso di addio: "Come Cincinnato ritornerò al mio aratro"

gb dimissioni johnson accettate truss nominata regina

© Jane Barlow / POOL / AFP 
- La regina Elisabetta e la neo Premier britannica Liz Truss 

AGI - La regina Elisabetta II ha nominato Liz Truss nuovo premier britannico. Una foto dell'incontro nella residenza scozzese di Balmoral è stato diffuso ai media: è l'unica immagine che verrà diffusa dal momento che si tratta di un incontro privato e le telecamere non sono ammesse.

Al termine dell'incontro con la regina a Balmoral Truss, che ha già modificato il suo profilo Twitter, tornerà a Londra, prendendo possesso del suo ufficio a Downing Street.

Un suo discorso è previsto intorno alle 16 ora locale (le 17 in Italia). Nel pomeriggio è attesa inoltre la scelta del nuovo esecutivo. 

Per la prima volta nei suoi 70 anni di regno, la regina Elisabetta II ha conferito l'incarico di premier nella sua residenza scozzese di Balmoral invece che a Buckingham Palace.

Non era mai successo prima ma le complicazione mediche che nell'ultimo anno hanno creato problemi alla sua agenda l'hanno costretta a cambiare piani e introdurre la novità.

Balmoral è la sua residenza preferita, dove trascorre ogni anno le vacanze estive: talvolta i premier sono invitati per brevi periodi ma mai per impegni ufficiali. 

Johnson-Cincinnato, ma più che all'aratro pensa al bis

"Come Cincinnato ritornerò al mio aratro": nel suo discorso d'addio a Downing Street, Boris Johnson si è paragonato al console e dittatore romano che nel quinto secolo avanti Cristo si ritirò dalla vita pubblica per riprendere a coltivare la terra. Una citazione che non stupisce dati i suoi studi classici a Oxford: nel 2006 aveva anche scritto un saggio sulla caduta dell'impero romano paragonandolo alla crisi europea.

Lette in controluce, pero', le sue parole si prestano a interpretazioni diverse. "Cincinnatus" è subito diventato 'trend topic' su Twitter e nei commenti spiccano quelli di storici e osservatori politici che hanno fatto notare come Cincinnato fu richiamato in servizio dai senatori come dittatore: accadde nel 458 a.C. per soccorrere il console Lucio Minucio Esquilino Augurino assediato dagli Equi su un monte vicino a Roma.

Insomma, più che alle virtù civili di chi non è attaccato alla poltrona, Johnson alluderebbe a un suo possibile ritorno.

Del resto, il sostegno a Liz Truss per la guida dei Tory per molti e' un segnale che la considera come il candidato più debole e quindi più 'sostituibile' in futuro. Rivendicando per se' il ruolo di "razzo vettore" per una Gran Bretagna lanciata in orbita con la Brexit, Johnson ha spiegato che "ammarerà in qualche oscuro angolo del Pacifico".

Ma anche nelle recenti interviste non ha mai escluso la possibilità di rientrare in missione per il suo Paese.

In Italia l'ultimo premier uscente a evocare Cincinnato è stato Giuseppe Conte nell'estate del 2019, dopo la caduta del suo governo e l'iscrizione a M5s, ma lo fece per escludere il ritiro: "Resto in politica, non sarò un altro Cincinnato", aveva avvertito, "non vedo un futuro senza politica".