Il Regno Unito abbandona tutte le restrizioni, oggi l'annuncio di Johnson

Il Regno Unito abbandona tutte le restrizioni, oggi l'annuncio di Johnson

Il premier britannico ha promesso di adottare un "approccio prudente" e di avere piani per misure di emergenza in caso dell'emergere di nuove varianti

Covid gran bretagna Johnson annuncia fine restrizioni

© DAVID CLIFF / ANADOLU AGENCY / ANADOLU AGENCY VIA AFP - Boris Johnson

AGI - Il primo ministro britannico, Boris Johnson, annuncerà oggi la fine di tutte le "restrizioni legali" ancora in vigore contro il Covid-19, compreso l'obbligo di isolare i contagiati, come parte del suo piano per "convivere con il coronavirus". L'Esecutivo si riunirà in mattinata e successivamente Johnson riferirà in Parlamento, per poi dare l'annuncio ufficiale in conferenza stampa. Annuncio che arriverà poche ore dopo la notizia delle positività al Covid con "sintomi lievi simili ad un raffreddore" della regina Elisabetta II.

"Dopo il successo del nostro programma di vaccinazione, siamo in una posizione di forza per prendere in considerazione la revoca delle restanti restrizioni legali, ora che l'81% degli adulti ha già ricevuto una dose di richiamo in Inghilterra e i casi continuano a diminuire", si legge in una nota di Downing Street.

Nonostante tutto, il governo riconosce che la pandemia continua e che c'è "notevole incertezza" sul suo futuro nel Regno Unito. "La pandemia non è finita, ma grazie all'incredibile campagna di vaccinazione siamo ora più vicini a rimetterci in carreggiata e finalmente a restituire alle persone le loro liberta', continuando a proteggere noi stessi e gli altri", ha affermato Johnson, secondo il comunicato. Per Johnson quello di domani sara' un momento di "orgoglio dopo uno dei periodi piu' difficili della storia del nostro Paese, mentre iniziamo a imparare a convivere con il Covid".

Johnson ha promesso di adottare un "approccio prudente" e di avere piani per misure di emergenza in caso dell'emergere di nuove varianti. L'intenzione dell'Esecutivo conservatore e' di ridurre notevolmente il numero di test per concentrarli sulla popolazione piu' vulnerabile. Tra le nuove misure, la fine dell'isolamento obbligatorio per i positivi, che in questo momento e' di dieci giorni, anche se puo' essere ridotto a cinque in caso di contagiati vaccinati.