Imamoglu è sindaco di Istanbul. Di nuovo

"E' il momento di aprire una nuova pagina" ha detto Imamoglu, protagonista di un'affermazione senza discussioni, dopo la risicata, contestata e poi annullata elezione dello scorso 31 marzo. "E' finito il tempo delle divisioni, di questo risultato voglio che siano tutti felici", ha dichiarato dopo aver snocciolato una lista chilometrica di ringraziamenti, in primis ai volontari che hanno prestato servizio ai seggi, controllando le operazioni di scrutinio

imamoglu sindaco Istanbul
Gokhan Balci / ANADOLU AGENCY
Sostenitrici del partito Repubblicano festeggiano l'elezione di Imamoglu a sindaco di Istanbul

Ekrem Imamoglu, prima eletto e poi costretto a rimettere il mandato di sindaco di Istanbul, è in vantaggio con il 53,7% sul rivale Binali Yildirim, dato al 45,4% che ha già praticamente ammesso la sconfitta e augurato buon lavoro al rivale.

Sostenitori del partito repubblicano Chp  festeggiano in alcuni quartieri del centro di Istanbul. Altissima, ma non ancora ufficiale, la percentuale di affluenza alle urne.

"E' il momento di aprire una nuova pagina" ha detto Imamoglu, protagonista di un'affermazione senza discussioni, dopo la risicata, contestata e poi annullata elezione dello scorso 31 marzo. "E' finito il tempo delle divisioni, di questo risultato voglio che siano tutti felici", ha dichiarato dopo aver snocciolato una lista chilometrica di ringraziamenti, in primis ai volontari che hanno prestato servizio ai seggi, controllando le operazioni di scrutinio.

"Questa non è la mia vittoria, ma la vittoria della democrazia. Voi siete stati protagonisti di un momento di una delle pagine più belle della storia di questo Paese", ha detto Imamoglu, che ha prevalso con 4.698.782 voti sullo sfidante Binali Yildirim, che ne ha presi 777.581 in meno. "Sarò il sindaco di 16 milioni di persone, nessuno sarà escluso, è finito il tempo di pregiudizi, divisioni, conflitti, voglio una città in cui tutti, nelle loro diversità, si abbraccino".

Il neo sindaco repubblicano, riporta al Chp il governo della più grande città della Turchia dopo 25 anni, quando a sottrarla ai repubblicani fu l'attuale presidente, Recep Tayyip Erdogan, cui Imamoglu lancia anche messaggio. "Chiedo al presidente di lavorare insieme a noi. Questo è il nostro desiderio. C'è tanto da fare e siamo stanchi delle faide politiche".

Appena prima del neo sindaco aveva parlato Binali Yilieim, che si è limitato a riconoscere la sconfitta: "Ekrem Imamoglu è nettamente avanti, gli auguro di lavorare con successo per il bene della città. Noi siamo sempre pronti a collaborare".

"Mi congratulo con Ekrem Imamoglu che ha vinto le elezioni" è stato il laconico commneto del presidente turco Erdogan su Twitter, "La volontà del Paese si è manifestata ancora una volta oggi".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it