L'uomo del cloud che sostituirà Bezos alla guida di Amazon

L'uomo del cloud che sostituirà Bezos alla guida di Amazon

Andy Jassy, 53 anni, dal 2000 è l'assistente di Jeff Bezos. I due, nel 2003, hanno elaborato insieme l'idea per costruire la piattaforma che oggi è alla base dei successi dell'azienda americana

andy jassy nuovo ceo amazon bezos

©
ZUMAPRESS.com / AGF - Andy Jassy, futuro Ceo di Amazon

AGI - Andy Jassy, 53 anni, l'uomo del cloud computing, sarà il futuro ceo di Amazon. E non è un caso. Jassy è entrato in Amazon nel 1997, dal 2000 è l'assistente di Jeff Bezos e nel 2003 i due hanno elaborato insieme l'idea per costruire la piattaforma di cloud computing, ora nota come Aws, che poi nel 2006 hanno lanciato.

E lui l'ha diretta e l'ha trasformata nel business più redditizio di Amazon, un impero che, partito dalle vendite di libri online, ora include l'e-commerce, le vendite al dettaglio, i robot, lo streaming video, i supermercati bio e, naturalmente, il cloud computer, la specialità di Andy. Nonché la gallina dalla uova d'oro di un gruppo super-redditizio.

Nell'ultimo trimestre, Aws ha registrato un fatturato netto di 12,7 miliardi di dollari e ha generato un utile operativo di 3,6 miliardi di dollari, più della metà dei profitti operativi complessivi dell'azienda.

Il più vecchio servizio di cloud computing del mondo 

Gli Amazon Web Services, o Aws, sono il più vecchio servizio di cloud computing del mondo. è stato inventato da Jassy e da Bezos per monetizzare parte delle capacità dei server di Amazon che andava inutilizzata durante i lunghi periodi di stanca, tra i picchi stagionali di acquisti online.

I due si sono concentrati sulla creazione di un luogo in cui le aziende potessero ospitare dati e da cui offrire servizi alle società che operano nel cloud, la 'nuvola', una rivoluzione digitale che consente agli utenti - persone o aziende - di accedere, on demand tramite Internet, a informazioni archiviate in remoto - e dunque all'esterno - che altrimenti avrebbero bisogno, per essere attivate, di ingenti e costose risorse.

L'idea, come ha spiegato Jassy al Wall Street Journal diversi anni fa, era che "qualsiasi individuo nel proprio garage o dormitorio", "possa avere accesso alla stessa struttura di costo, scalabilità e infrastruttura delle più grandi aziende del mondo".

Nel 2006, quando è stato lanciato, Aws è stato utilizzato principalmente come una startup e, come hanno fatto successivamente aziende come Airbnb, Uber Technologies e Netflix, anche Aws ha iniziato a crescere, diventando un vero propio colosso.

Oggi, secondo Synergy Research Group, Aws ha una quota pari a circa il 34% dell'intero mercato, seguito al secondo posto dai servizi cloud in rapida crescita di Microsoft, che controllano il 20% del mercato. Negli ultimi anni questo modello di business ha avuto un tale successo che la maggior parte delle grandi aziende e delle agenzie governative, hanno iniziato a guardare al cloud per il proprio futuro.

La pandemia ha accelerato la migrazione verso il cloud poichè queste organizzazioni cercano maggiore flessibilità nella spesa tecnologica e cercano sempre più dei nuovi modi per lavorare da remoto. 

Il manager che incarna la cultura di Amazon

Jassy è cresciuto a Scarsdale, un sobborgo a nord di New York e ha conseguito la laurea e la specializzazione ad Harvard. Il suo primo lavoro dopo la laurea è stato presso un produttore di gioielli e monete. Dal 1997 lavora in Amazon, è dunque un pioniere dell'azienda, un tecnocrate grintoso che consente ai team di esplorare idee e prodotti in modo decentralizzato.

Come rivelano fonti dell'azienda al Wsj, è noto per la sua curiosità e per il rispetto dei dati, segue lo stesso metodo del suo capo, Jeff Bezos, ha imparato da lui, cioè inizia sempre col vagliare i problemi dei clienti e lavora a ritroso, a come risolverli.

"Penso che sarebbe impossibile per qualcuno dall'esterno prendere il posto di Jeff", spiega al Wsj Matt McIlwain, amministratore delegato della società di capitale di rischio con sede a Seattle Madrona Venture Group, che è stato uno dei primi investitori in Amazon e mantiene stretti legami con la società. Insomma, "Andy incarna la cultura di Amazon"

Il primo obiettivo di Jassy? Vincere la concorrenza di Microsoft nel cloud. In questo settore Aws rimane il leader dominante e uno dei primi pionieri, ma il business cloud di Microsoft è cresciuto rapidamente negli ultimi quattro anni, passando dal 10% del mercato nel 2017 al 20% del mercato nell'ultimo quarto trimestre del 2020.

Amazon, nel frattempo, è rimasta tra il 32% e il 34% negli ultimi quattro anni. Ora tra i due colossi la lotta per la leadership nel settore è diventata molto serrata. Tuttavia, nonostante le crescenti tensioni tra le due società, Nadella appena ha saputo della nomina a ceo di Jassy gli ha inviato na nota di congratulazioni su Twitter: "Un meritato riconoscimento per cio' che hai realizzato", ha scritto.