Perché il migliore iPhone di sempre non vende: le tre ragioni del Wall Street Journal

L'esperta di tecnologie del prestigioso quotidiano in un editoriale piuttosto insolito racconta il suo innamoramento per il nuovo smartphone, definito il migliore, e spiega perché è anche il simbolo della crisi di Apple 

Perché il migliore iPhone di sempre non vende: le tre ragioni del Wall Street Journal
 (Afp)
 iPhone XR, Apple

L'iPhone XR da 749 dollari di Apple, introdotto a settembre come alternativa più economica all'XS da 999 dollari e all'XS Max da 1.099 dollari è un ottimo cellulare ma non vende come auspicato dalla Mela, soprattutto in Cina. Forse la parola 'flop' è troppo dura, ma sta di fatto che Apple ha tagliato la produzione del modello e lo sta offrendo a prezzi scontati.

Tuttavia, come spiega il New York Times in un suo articolo, niente di tutto ciò può oscurare la qualità di questo smartphone. L'esperta di tecnologia del New York Times, Johanna Stern, confessa di aver personalmente messo da parte il suo iPhone più costoso, tecnicamente migliore, quando l'XR è stato lanciato a ottobre e di non essersene mai pentita. Dell'XS, rivela, non le manca il display Oled più luminoso, raramente pensa al teleobiettivo mancante e non le interessa la struttura leggermente più spessa e il formato più grande dell'XR. Inoltre adora il vetro colorato sul retro.

"Ma in realtà", sottolinea, "è da anni che non sono così contenta di un iPhone, principalmente per un unico motivo: la durata della batteria. Un paio di domeniche fa, sono andata a letto senza ricaricare il mio telefono. Non me ne sono resa conto fino a quando non ero sul treno in viaggio per l'ufficio, la mattina successiva, e ho dato uno sguardo alla percentuale di carica della mia batteria, accorgendomi con stupore che era ancora intorno al 15%".

Allora, si chiede l'opinionista del Nyt: come mai non sta funzionando?

Risposta numero uno

La gente possiede già dei fantastici iPhone. Magari il vecchio iPhone non sarà un 'ultimo modellò, non avrà incorporate le novità più recenti, ma sicuramente funziona bene e soddisfa in pieno le esigenze di chi lo possiede. I più grandi concorrenti di Apple non sono i nuovi iPhone, o i nuovi telefoni Android: sono i suoi vecchi iPhone. C'è ancora tanta gente che non si accontenta, che non resiste ai nuovi prodotti Apple, alle ultime novità.

Ma c'è anche sempre più gente che ignora i nuovi lanci, che cerca solo di aggiornarsi quando qualcosa non va, che si accontenta della fotocamera, del processore e dello schermo niente male del vecchio cellulare. Secondo La Ndp, che monitora i consumatori, un americano, proprietario medio di smartphone si tiene il suo telefono per 32 mesi, contro i 25 mesi del 2017. Più o meno lo stesso fa un possessore di smartphone cinese. Inoltre, nel 2018 Apple si è data da fare per migliorare i suoi iPhone più vecchi. Per prima cosa è arrivato il programma di aggiornamento della batteria di Apple, che consentiva ai possessori di telefoni dotati di vecchie batterie che perdevano la loro capacità di scambiarle con una differenza di soli 29 dollari, rispetto ai 79 dollari che servivano in precedenza.

Questo grosso sconto si è concluso con il nuovo anno. Tuttavia, quando Tim Cook ne ha parlato nell'intervista alla Cnbc della scorsa settimana, ha dovuto ammettere che un sacco di persone hanno approfittato dell'offerta e che la Apple, per questo, ha venduto molti nuovi telefoni in meno. Poi è arrivato iOS 12, che ha reso i vecchi iPhone di modelli precedenti più agili.

Risposta numero due

Ci sono opzioni molto più economiche dei modelli X. Molti di quelli che hanno deciso che era ora di aggiornare i vecchi iPhone ha evitato di rivolgersi ai modelli X per l'esosità dei loro prezzi e per il fatto che non avevano più l'amato bottone home. Così molti hanno preferito comprare un iPhone 8 a 599 dollari.

La stessa Apple lascia molto a lungo sugli scaffali i telefoni più vecchi. Attualmente offre sette diversi modelli di iPhone, escluse le varianti di archiviazione. Ai clienti di una certa età tutte queste opzioni fanno venire il mal di testa. E molti preferiscono comprare vecchi modelli iPhone nuovi di zecca, anche se sono fuori produzione, prendendo le loro decisioni in base al prezzo. In Cina, i consumatori scelgono invece telefoni Android più economici. Marchi cinesi come Huawei, Xiaomi, Oppo e Vivo offrono telefoni all-screen dall'aspetto simile agli iPhone a prezzi molto più bassi, tra i 200 e i 300 dollari. Inoltre, gli utenti cinesi si affidano in gran parte a servizi a pagamento e di messaggistica indipendenti dalla piattaforma Apple, come WeChat, che operano in opposizione all'iMessage di Apple.

E per un consumatore cinese, a differenza di un vecchio cliente Apple Usa, saltare da un iPhone a un telefono Android non è poi una gran cosa.

Risposta numero tre

L'XR è un grande telefono, ma è trascurato perchè non è nè carne nè pesce. L'XR non è nè il cellulare più economico, nè quello dotato delle migliori specificità tecniche, come l'XS e l'XS Mas. Finisce così per venire trascurato, sia da chi è in carca del prodotto meno costoso, sia da chi vuole qualità e 'status'.

Quindi ha un senso che Apple per invogliare a comprarlo lo offra in scambio a 499 dollari. Insomma, secondo il Nyt, l'ultimo trimestre sarà stato pessimo per Apple, ma si è trasformato in un'opportunità per i suoi clienti, per almeno tre motivi: posseggono buoni telefoni che lavorano più a lungo, hanno più opzioni scontate al momento dell'aggiornamento e il miglior iPhone parte da un prezzo inferiore di 250 dollari rispetto al modello top della gamma Apple. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.