"È legittimo fare acquisti, ma senza assembramenti", dice Speranza

"È legittimo fare acquisti, ma senza assembramenti", dice Speranza

 "Il vaccino non arriverà subito per tutti, bisognerà scegliere alcune categorie e poi ci vorrà tempo per poter avere le dosi necessarie per tutti", sostiene il ministro

covid speranza vaccino evitare assembramenti

© Riccardo De Luca / AGF 
- Il ministro della Salute, Roberto Speranza 

AGI - "Dobbiamo assolutamente evitare gli assembramenti, è legittimo che in queste ore le persone possano fare acquisti e stare in giro. Però bisogna evitare gli assembramenti e non andare tutti nello stesso posto". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza commentando le immagini di assembramenti per lo shopping natalizio. "Evitare gli assembramenti - ha concluso - è fondamentale se non vogliamo essere costretti a ulteriori restrizioni molto dure".

Il vaccino non sarà subito per tutti

"Dobbiamo dirci la verità: il vaccino non arriverà subito per tutti, bisognerà scegliere alcune categorie e poi ci vorrà tempo per poter avere le dosi necessarie per tutti", ha aggiunto il ministro della Salute. "A fine dicembre verrà autorizzata una solo azienda farmaceutica e poi speriamo che nel giro di poco tempo possa arrivare anche per le altre - ha spiegato il ministro - quindi c'è bisogno ancora di resistere e le misure nel frattempo sono l'unica strada per provare a contenere il contagio".

A Natale bisogna stare attenti

"Quelli di oggi sono numeri ancora molto significativi. Nelle ultime settimane c'è stata una lieve flessione ma la battaglia non è stata vinta, ci vuole poco a tornare indietro e vanificare gli sforzi", ha aggiunto Speranza. "Stiamo ragionando con il Cts sul periodo delle vacanze di Natale, è il periodo più complicato su cui dobbiamo stare attenti", ha aggiunto il ministro, a proposito di una ulteriore stretta delle misure di contenimento della pandemia. 

Vogliamo evitare terza ondata Covid

"Il Comitato tecnico scientifico in questi minuti si sta riunendo su richiesta del Governo per poter valutare la situazione epidemiologica ed eventuali nuove misure - ha spiegato il ministro Speranza - la mia opinione è chiara: queste misure possono essere utili e ci possono aiutare soprattutto nelle settimane delle vacanze di Natale a evitare che arrivi una terza ondata e una nuova recrudescenza per cui pagheremmo un prezzo ancora alto sia in termini di fermi che di pressione sulle strutture sanitarie".