Quanti tamponi si fanno nelle regioni d'Italia

Quanti tamponi si fanno nelle regioni d'Italia

A guidare questa classifica ci sono la Lombardia e il Veneto. I controlli. vale per tutte le amministrazioni regionali, non sono fatti solo sui nuovi casi ma sono anche quelli di 'controllo' su positivi già testati

quanti tamponi si fanno regioni italiane  
 

Tamponi, coronavirus

AGI - La Lombardia fa registrare da qualche giorno oltre il 60% dei nuovi casi positivi giornalieri ma è anche la regione che effettua in assoluto il maggior numero di tamponi anche in relazione al numero di abitanti. Nell'ultima settimana infatti in Lombardia c'è stata una media di 12 mila test al giorno con punte massime di 15 mila oggi e minime di 5 mila durante week end e festività. Ed è arrivata a un totale di 713.068 dall'inizio della pandemia su una popolazione di circa 10 milioni di abitanti.

I test, ma questo vale per tutte le regioni, non sono tutti su nuovi casi ma anche di 'controllo' su positivi già testati. Al secondo posto il Veneto che oggi ha registrato 16mila test ma ha una media di circa 10mila al giorno su una popolazione pero' molto inferiore (4,9 milioni di abitanti) per un totale di circa 632mila.

I numeri del resto d'Italia

Molto distanziate le altre regioni. Al terzo posto figura infatti la Campania con circa 5mila tamponi al giorno su una popolazione di 5,8 milioni di abitanti (poco più di 90mila il totale), più o meno come il Piemonte che ne ha effettuati circa 200mila su 4,3 milioni di abitanti.

Segue la Toscana con 4mila di media su 3,7 milioni di abitanti e un dato complessivo pari a circa 238mila. Con medie tra i 3.500 e 4.000 tamponi si attestano il Lazio (poco meno di 200mila su 5,8 milioni di abitanti) e l'Emilia Romagna (190mila su 5,5mln).

Numeri sostenuti anche per la Liguria e la Puglia con medie superiori ai 2mila tamponi al giorno con la prima a circa 60mila tamponi su 1,5 mln di abitanti) e la seconda a oltre 75mila con una popolazione di 4mln. Intorno ai 2mila si attestano Sicilia e Friuli Venezia Giulia rispettivamente con totali di 125mila e 76mila tamponi con popolazioni però molto diverse: 5 milioni l'isola e 1,2 il Friuli.

Quota mille per Sardegna, Calabria e Abruzzo. La prima ne ha effettuati circa 46mila su 1,6 milioni di abitanti. La seconda 65 mila su 1,9mln e la terza 50mila su 1,3mln. Intorno al migliaio anche Marche (63mila complessivi e 1,5 milioni di abitanti e Umbria (48mila e 880mila abitanti).

Qualche centinaio al giorno i tamponi per Basilicata (28mila totali e 560mila abitanti) e Molise (13mila per 300mila abitanti). Infine la Val d'Aosta con circa 15mila tamponi per 125mila abitanti.