L'ultimo game di Serena Williams

L'ultimo game di Serena Williams

La leggenda del tennis è stata battuta agli Us Open da Ajla Tomljanovic in tre set, dopo tre ore di gioco e un ultimo game 'infinito', ultimo di una carriera incredibile e 23 titoli dello Slam vinti

us open ultimo game serena williams

© COREY SIPKIN / AFP - Serena Williams

AGI - Serena Williams è stata battuta in tre set dall'australiana di origine croata Ajla Tomljanovic agli Us Open in corso a New York. La sconfitta è arrivata dopo tre ore di gioco per 5-7 7-6 1-6. Con l'eliminazione al terzo turno si chiude la carriera della leggenda del tennis, che aveva annunciato un mese fa il suo addio alle competizioni.

La sconfitta è arrivata un po' inaspettata e in modo drammatico, sul filo di una tensione continua. Dopo aver battuto al secondo turno la numero due del ranking mondiale, l'estone Anett Kontaveit, l'incontro con Tomljanovic, 46esima in classifica, sembrava alla portata dell'americana.

Nonostante la grande spinta degli oltre quindicimila presenti all'Arthur Ashe Stadium, Williams ha buttato via il primo set, perso 7-5 dopo essere stata avanti 5-3, poi vinto il secondo al tie-break dopo essere stata sul 5-2, infine crollata al terzo, con l'australiana passata dallo 0-1 al 4-1.

Serena alla fine è parsa sopraffatta e delusa, inanellando una serie di errori non forzati, soprattutto con il dritto, che hanno dato strada libera all'avversaria, brava a tenere testa alla campionessa e al pubblico.

us open ultimo game serena williams
© COREY SIPKIN / AFP
Serena Williams

L'ultimo gioco è stato infinito, con Serena aggrappata a ogni punto, ma non ce l'ha fatta. In tribuna, con le telecamere dei cellulari puntati sul campo, tutti hanno seguito l'ultimo scambio per immortalarlo. Il dritto finito sulla rete dopo un gioco durato quattordici minuti è il passo d'addio.

Si chiude così ufficialmente la carriera di una giocatrice unica nel panorama mondiale, non solo nel tennis, capace di vincere 23 titoli del Grande Slam, e diventata icona dei diritti civili degli afroamericani, grazie a questa donna protagonista in uno sport dominato dai bianchi.

Serena lascia dopo aver indicato la strada a migliaia di giocatrici afroamericane. Non raggiungerà il record di 24 vittorie del Grande Slam dell'australiana Margaret Court. Come segno del destino è stata proprio un'australiana a toglierle questa ultima speranza. Ma, come aveva detto la stessa Serena, non aveva più niente da dimostrare. La leggenda resterà intoccabile.