In Europa League Roma e Lazio non vanno oltre il pareggio

In Europa League Roma e Lazio non vanno oltre il pareggio

I giallorossi a Siviglia hanno concluso 1-1 con il Betis, i bianoccelesti 2-2 all'Olimpico contro lo Sturm Graz. Fiorentina ok in Conference, battuti gli Hearts 5-1

Europa league pareggiano roma e lazio

© Jose HERNANDEZ / ANADOLU AGENCY / Anadolu Agency via AFP 
- Roma-Betis
 

AGI - La Roma reagisce in parte alla beffa di una settimana fa all'Olimpico, tornando da Siviglia con un pareggio per 1-1 nella quarta giornata della fase a gironi di Europa League. Al Benito Villamarin il Betis la sblocca con Canales, raggiunto poi da Belotti nella ripresa: con questo punto la squadra di Mourinho sale a quota 4 nel Gruppo C alla pari del Ludogorets (impegnato stasera con l'Helsinki), evitando di complicarsi troppo la situazione in vista delle ultime due gare, mentre gli spagnoli di Pellegrini salgono a 10 punti e chiudono di fatto il discorso qualificazione alla prossima fase. 

Pareggio ricco di emozioni all'Olimpico tra Lazio e Sturm Graz. Padroni di casa in vantaggio allo scadere del primo tempo con un rigore di Immobile ma nel recupero Lazzari viene espulso per somma di ammonizioni. Nella ripresa gli austriaci in superiorita' numerica trovano l'1-1 con Boving, i biancazzurri tornano avanti con Pedro al '71 ma vengono raggiunti definitivamente ancora da Boving all'83'. 

 Dopo il pareggio di una settimana fa in Austria, i biancocelesti non potevano piu' sbagliare ma la partita si rivela sin da subito molto fisica, con gli ospiti aggressivi e la Lazio che cerca di imporsi con il gioco.
La prima occasione per i padroni di casa arriva alla mezz'ora. Pedro crossa in area per Immobile, che viene fermato da una prodezza di Siebenhandl. La fortuna non e' dalla parte della squadra di Sarri. Al 34' si mette di mezzo la traversa: Immobile cicca il tiro, il pallone finisce sui piedi di Pedro che centra il legno.

Al 36' Hysaj gonfia la rete ma il gol viene annullato per fuorigioco. Al 41' l'arbitro Stegemann assegna un penalty alla Lazio per fallo di Affengruber su Zaccagni. Passano altri quattro minuti (check del Var) prima che Immobile al 45' sigli l'1-0 e un nuovo record: con 21 reti è il miglior marcatore europeo nella storia del club.

Il finale di primo tempo è una guerra, volano cartellini gialli, Lazzari prende la seconda ammonizione e lascia i suoi in dieci.

Fiorentina ok, battuti gli Hearts 5-1

Ad una settimana di distanza dal bel successo ottenuto in terra scozzese, la Fiorentina fa di nuovo il suo dovere contro gli Hearts e si prende la seconda vittoria di fila in Conference League. Finisce 5-1 grazie alla doppietta di Nico Gonzalez e alle reti di Jovic, Biraghi e Barak (inutile il gol ospite di Humphrys), che permettono ai viola di consolidare il secondo posto nel Gruppo A restando a 3 punti di distanza dal Basaksehir capolista e gia' sicuro almeno della qualificazione alla fase successiva.

Avvio di gara pazzo al Franchi, con gli scozzesi che colpiscono un palo dopo 30 secondi con una conclusione di Humphrys mentre i viola rispondono al 3' con un colpo di testa di Kouame parato da Gordon. Al 6' arriva invece l'1-0 della Fiorentina con la zuccata di Jovic, che risponde alle critiche degli ultimi giorni mettendo dentro su cross di Biraghi. Una manciata di minuti piu' tardi la squadra di Italiano va a centimetri dal raddoppio, centrando un palo con una bordata mancina di Mandragora dal limite. Il 2-0 lo segna comunque Biraghi al 22', pennellando una bellissima punizione dal limite dell'area direttamente sotto l'incrocio dei pali. La Viola non si accontenta e prima dell'intervallo trova addirittura altri due gol con Nico Gonzalez e Barak, che di fatto chiudono i conti con largo anticipo.

Al rientro dagli spogliatoi, complice un calo di tensione, la Fiorentina permette ad Humphrys di segnare la rete del 4-1 che riapre parzialmente la sfida. Un gol comunque indolore per i toscani, che controllano bene i restanti tre gol di vantaggio e nel finale trovano anche la cinquina con un calcio di rigore di Nico Gonzalez, autore di una doppietta.