Pole di Verstappen in Olanda, terza fila Ferrari

Pole di Verstappen in Olanda, terza fila Ferrari

Il 23enne beniamino di casa punta al sorpasso di Hamilton in classifica generale. Quinto tempo per Leclerc, sesto per Sainz 

gp olanda verstappen pole ferrari terza fila 

© AFP - I tifosi festeggiano Verstappen dopo la pole conquistata in Olanda

AGI - Pole position per Max Verstappen del Gran Premio d'Olanda di Formula 1. A Zandvoort la Red Bull del beniamino di casa ha preceduto le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Quinta posizione in griglia per la Ferrari di Charles Leclerc, sesta l'altra rossa di Carlos Sainz.

Operazione sorpasso in vetta

Le decima pole in carriera può esaltare le ambizioni del  23enne pilota olandese, che punta a colmare il gap di tre punti dalla testa del mondiale guidata da Hamilton. "E' una sensazione fantastica fare la pole qui oggi. Questo pubblico è incredibile", ha commentato Verstappen, "la macchina era molto bella da guidare, la pista è incredibile. Quando trovi la sensazione giusta è davvero una figata". "Sappiamo che superare è Difficile, ma non mi aspetto una gara facile, Ci sono tanti giri e le gomme faticano ad alte velocità", ha concluso.

Settima posizione per l'Alfa di Giovinazzi

La quarta piazza posizione sulla griglia sarà per l'Alpha Tauri di Pierre Gasly, settima posizione per Antonio Giovinazzi su Alfa Romeo davanti alle due Alpine-renault di Esteban Ocon e Fernando Alonso. Chiude la top ten la McLaren di Daniel Ricciardo. Partirà undicesima la Williams di George Russell, penultima la Haas di Mick Schumacher. 

Il rammarico di Leclerc

"La gara sarà durissima perché è difficile superare", ha detto Hamilton, "la strategia giocherà un ruolo importante ma avremo un pubblico come non lo vedevamo da tempo". 
Per Leclerc "era possibile la seconda fila": "Peccato", le sue parole a Sky Sport dopo le qualifiche, "ho chiesto troppo al run della Q3, ho perso un po' il posteriore in curva 10 e quell'errore ci è costato i centesimi del quarto posto". "E' comunque una buona partenza e possiamo giocarcela con quelli davanti. Per noi sarà importante la partenza. "Oggi il fatto di aver fatto la qualifica è incredibile", ha detto Sainz, "devo dire grazie ai meccanici che hanno fatto un lavoro fantastico. Non so nemmeno come hanno fatto, hanno riportato la macchina con molti danni circa 25' dopo la fine delle FP3. Mancava un'ora e mezza alle qualifiche e l'hanno aggiustata, permettendomi anche di fare due run in Q1 per riprendere confidenza. Li ringrazio, da guardare sono stati uno spettacolo".