Calcio: Ozil lascia la nazionale tedesca e parla di"razzismo"

Calcio: Ozil lascia la nazionale tedesca e parla di"razzismo"

Mesut Ozil ha comunicato che abbandona la nazionale di calcio della Germania a causa del "razzismo" delle critiche contro di lui dopo la deludente prestazione ai Mondiali. "È con il cuore pesante e dopo lunga riflessione, a causa dei recenti eventi non giocherò più per la Germania a livello internazionale finché avrò questa sensazione di razzismo e di mancanza di rispetto". Ozil, tedesco di origine turca, milita nella squadra britannica dell'Arsenal. Una sua foto del maggio scorso assieme al presidente turco Recep Tayyip Erdogan e la dedica "al mio presidente" dopo i mondiali era stata citata dai commentatori che avevano messo in dubbio la sua lealtà nei confronti della Germania. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it