Per l’Inter inizio anno col botto, 1-0 al Napoli

Per l’Inter inizio anno col botto, 1-0 al Napoli

A San Siro decide la fiammata di Edin Dzeko, che regala un successo pesantissimo alla squadra di Inzaghi mentre costringe gli uomini di Spalletti, reduci da undici vittorie consecutive, al primo ko assoluto in campionato

calcio serie a inter napoli 

© Alberto Mariani Sync / AGF 
- Edin Dzeko  

AGI - L’Inter batte il Napoli nel big match della 16esima giornata di Serie A ed inizia con il botto il proprio 2023. A San Siro finisce 1-0 grazie alla fiammata di Edin Dzeko, che regala un successo pesantissimo alla squadra di Inzaghi mentre costringe gli uomini di Spalletti, reduci da undici vittorie consecutive, al primo ko assoluto in campionato.

I partenopei restano comunque primi in classifica a 41 punti ma ora solo a +5 sul Milan, mentre i nerazzurri salgono in solitaria al quarto posto a quota 33. L’avvio di gara è quasi tutto a tinte nerazzurre, con i padroni di casa che sfiorano subito il vantaggio dopo quattro minuti con Dimarco, che riceve da Lukaku e da posizione defilata ma ravvicinata non inquadra lo specchio.

Con il passare dei minuti il match entra in una fase più statica e solo al 26’ l’Inter costruisce un’altra grandissima palla gol: Lukaku mette al centro da destra, Dzeko offre una sponda intelligente all’accorrente Darmian che dal cuore dell’area calcia incredibilmente alto.

Alla mezz’ora provano a rispondere anche i partenopei, che si fanno vedere con un tiro masticato di Zielinski dal limite dell’area, ma a ridosso dell’intervallo è ancora la squadra di Inzaghi ad andare altre due volte ad un passo dal vantaggio: prima con Lukaku imbeccato da un tacco geniale di Barella (tiro alto), poi con Dimarco che solo davanti a Meret si lascia ipnotizzare (segnalato fuorigioco ma sarebbe stato tutto da valutare).

Nella ripresa i nerazzurri continuano a fare la gara e al 56’ passano meritatamente in vantaggio grazie al colpo di testa sotto porta di Dzeko, servito alla perfezione da un cross dalla sinistra di Dimarco. Il Napoli prova a non abbattersi ma non dà la sensazione di una reazione convincente, tant’è che fa fatica a costruire palle gol degne del loro nome. La retroguardia interista concede pochissimi spazi agli azzurri, che vanno ad un passo dal pareggio proprio al 90’: batti e ribatti in area con la sfera che arriva sul destro di Raspadori, bravo a calciare forte ma troppo centrale con Onana che salva con un bel riflesso. Al triplice fischio è grande festa per la Milano interista