Il Tottenham ha esonerato Espirito Santo. Conte tra i papabili alla successione

Il Tottenham ha esonerato Espirito Santo. Conte tra i papabili alla successione

"So quanto Nuno e il suo staff volessero fare bene e mi dispiace aver dovuto prendere questa decisione - commenta il direttore tecnico degli Spurs, Fabio Paratici -. Nuno è un vero gentleman e sarà sempre il benvenuto qui". In passato il tecnico barese e il dirigente hanno lavorato insieme alla Juventus. Tra i candidati anche Paulo Fonseca

tottenham esonero espirito santo conte

© GLYN KIRK / AFP - Nuno Espirito Santo

AGI - Salta un'altra panchina in Premier League. Dopo meno di cinque mesi si esaurisce l'avventura di Nuno Espirito Santo, esonerato dal Tottenham dopo lo 0-3 col Manchester United che ha lasciato gli Spurs all'ottavo posto della Premier, a -10 dal Chelsea capolista dopo dieci giornate.

Ingaggiato lo scorso giugno con un contratto biennale, il 47enne tecnico portoghese era arrivato dopo 4 ottime stagioni alla guida dei Wolves e adesso il Tottenham andrà alla ricerca del quarto allenatore in tre anni, in una settimana che prevede la gara di Conference League contro il Vitesse giovedì e domenica la sfida con l'Everton.

"So quanto Nuno e il suo staff volessero fare bene e mi dispiace aver dovuto prendere questa decisione - commenta il direttore tecnico degli Spurs, Fabio Paratici -. Nuno è un vero gentleman e sarà sempre il benvenuto qui". Per la panchina del Tottenham si fanno ora i nomi, fra gli altri, di Antonio Conte - che ha già lavorato in passato con Paratici alla Juve - e Paulo Fonseca.