Handanovic positivo al Covid, si scalda Radu

Handanovic positivo al Covid, si scalda Radu

Dopo D'Ambrosio, anche il portiere e capitano dell'Inter è risultato positivo. Sabato con il Sassuolo possibile debutto stagionale del 23enne rumeno

inter handanovic covid positivo scalda radu

© AFP - Samir Handanovic

AGI - Il portiere e capitano dell'Inter, Samir Handanovic, ha il Covid ed è in quarantena presso la propria abitazione: lo ha reso noto il club nerazzurro dopo che aver ricevuto l'esito del test effettuato in mattinata. Handanovic è il secondo giocatore dell'Inter positivo dopo Danilo D'Ambrosio che si era sentito male durante la trasferta di domenica scorsa a Torino.

Debutto stagionale per Radu?

Antonio Conte perde quindi il suo portiere per la delicata sfida interna con il Sassuolo di sabato sera, in cui dovrebbe debuttare Ionut Radu, tornato alla base la scorsa estate dopo una buona annata al Genoa. Il 23enne rumeno, mai impiegato in questa stagione, curiosamente aveva collezionato l'unica presenza in nerazzurro nel maggio 2016, proprio contro gli emiliani.

Gli altri restano in isolamento fiduciario

Gli altri giocatori sono tutti negativi e resteranno in isolamento fiduciario per le prossime due settimane, avendo quindi la possibilità di scegliere se restare a pernottare presso il Centro Suning (dove secondo le disposizioni sanitarie dovranno mangiare e fare la doccia nelle proprie camere) o tornare nelle rispettive abitazioni al termine degli allenamenti, limitando, come da protocollo, i contatti con l'esterno e gli spostamenti al solo tragitto casa-lavoro.

Marotta ancora positivo

Oltre a D'Ambrosio e Handanovic,resta positivo al coronavirus anche l'amministratore delegato Beppe Marotta, mentre si sono negativizzati l'altro ad Alessandro Antonello, il direttore sportivo Ausilio, l'avvocato Capellini, il vice ds Baccin e il membro dello staff tecnico di cui non era stato reso noto il nome, dopo la positività riscontrata per tutti lo scorso 25 febbraio.