La Juve rialza la testa, vince a Bologna 2-0

La Juve rialza la testa, vince a Bologna 2-0

  La Juve reagisce dopo la finale persa di Coppa Italia. Il Milan torna a sorridere, 4-1 a Lecce. Fiorentina e Brescia si annullano, finisce 1.1 

Calcio: la Juve rialza la testa, vince a Bologna 2-0

La Juve rialza la testa dopo la finale persa di Coppa Italia e vince a Bologna per 2-0. Decisivi i gol di Ronaldo e Dybala, che proiettano momentaneamente i bianconeri a +4 sulla Lazio. Nulla da fare per la squadra di Mijahilovic, capace di tenere testa agli avversari fino all'ultimo, seppur di grandi occasioni gli emiliani non ne abbiano costruite.

I ritmi della gara sono subito alti, con la prima chance che nasce dai piedi di Cristiano Ronaldo, bravo ad accentrarsi e a esplodere un buon destro dal limite, respinto attentamente da Skorupski. I padroni di casa non si lasciano intimorire e provano a spaventare i bianconeri, ma dalle parti di Szczesny di pericoli veri non ne arrivano. 

Al 22' l'episodio che sblocca il match: Denswil strattona in area de Ligt, l'azione prosegue ma dalla sala Var richiamano Rocchi al monitor e viene assegnato il penalty. Ronaldo non sbaglia e fa 1-0. A 10' dall'intervallo arriva anche il raddoppio bianconero ad opera di Dybala, che riceve dopo il tacco di Bernardeschi e lascia partire un missile che non lascia scampo al portiere. Lo stesso argentino avrebbe subito la chance della doppietta, ma calcia male al volo di destro da ottima posizione su cross di Ronaldo.

Nella ripresa la squadra di Sarri continua a spingere e nel giro di pochi minuti crea altre due giganti palle gol, prima con Ronaldo che spreca a tu per tu con Skorupski, poi con Bernardeschi che s'inventa un tiro a giro magnifico deviato provvidenzialmente sul palo dal portiere rossoblu. Il Bologna prova a scuotersi ma non riesce a rendersi pericoloso come vorrebbe, soprattutto con le sfuriate di Orsolini, il più attivo e pericoloso dei suoi.

Nel finale i ritmi si abbassano e di fatto non succede più nulla: da segnalare solo il gol annullato a Ronaldo per la posizione irregolare di Douglas Costa (autore dell'assist) e il doppio giallo sventolato a Danilo che lascia gli ospiti in inferiorita' numerica. Cambia poco nell'economia del match, la Juve si mette in tasca 3 punti importanti.

Il Milan torna a sorridere, 4-1 in casa del Lecce

Il Milan non sbaglia e passa a Lecce per 4-1, lasciandosi alle spalle le due ultime uscite a vuoto in campionato prima dello stop. Vittoria giusta e meritata in terra salentina firmata da Castillejo, Bonaventura, Rebic e Leao, che rendono vano il gol del momentaneo pareggio di Mancosu.

La squadra di Pioli continua la corsa all'Europa, quella di Liverani dovrà ancora lottare con le unghie e con i denti per la salvezza. 

Fiorentina e Brescia si annullano, 1-1 al Franchi

Termina in parità la sfida del Franchi tra Fiorentina e Brescia. Un pareggio per 1-1 che di fatto non serve a nessuno, soprattutto ai lombardi che puntavano al bottino pieno per continuare a sperare nella salvezza.

Ai toscani, invece, i 3 punti avrebbero fatto comodo per prendere una boccata d'ossigeno in una situazione di classifica non proprio tranquillissima. Autori dei gol Donnarumma per i biancoblu e Pezzella per i viola; da segnalare anche le due reti annullate ai padroni di casa.