Brescia e Bergamo "unite nel dolore", uno striscione mette la rivalità in quarantena  

Brescia e Bergamo "unite nel dolore", uno striscione mette la rivalità in quarantena  

E' stato esposto su un ponte tra Paratico e Sarnico, sul lago d'Iseo, al confine tra le due province falcidiate dall'epidemia 

Coronavirus covid-19 brescia atalanta bergamo

Il coronavirus non conosce confini e fa mettere da parte anche le rivalità sportive più sentite come quella tra Brescia e Atalanta, rappresentanti di due province falcidiate dall'epidemia. Su un ponte tra Paratico e Sarnico, due comuni sul lago d'Iseo al confine tra le due province, è apparso uno striscione con i nomi delle due città e i colori biancocelesti e nerazzurri e la scritta "Divisi sugli spalti, uniti nel dolore". In mezzo l'immagine di due giocatori delle squadre che si abbracciano. 

Brescia e Bergamo sono divise da un'accesa rivalità che non è solo calcistica ma affonda le radici nella storia, dai tempi della Lega lombarda al passaggio della Valle Camonica a Bergamo in epoca napoleonica.