Tra le guglie del Duomo di Milano arriva il pianoforte di Alessandro Martire

Tra le guglie del Duomo di Milano arriva il pianoforte di Alessandro Martire

Continua la rassegna di concerti del giovedì a 100 metri di altezza, sotto lo sguardo della Madonnina

duomo milano concerto guglie

Alessandro Martire

AGI - Musica sotto la Madonnina e tra le 135 guglie del Duomo. L'appuntamento è per giovedì 7 luglio, alle 20:30, con il pianista e compositore Alessandro Martire e il suo stravagante pianoforte che sarà portato sulle Terrazze a oltre 100 metri di altezza, per dare il via a un suggestivo momento musicale di accompagnamento alla visita, con brani composti dallo stesso maestro.

Il giovane compositore si esibirà con il suo “Waves”, esemplare unico di pianoforte dalla forma originale, disegnato dallo stesso Martire, nell'ambito della rassegna di concerti che si tiene ogni giovedì fino al 28 luglio, nella stagione in cui i colori del tramonto tingono d’incanto il marmo di Candoglia della Cattedrale. I visitatori del Duomo possono godere dell’opportunità di salire sulle Terrazze, con l'ascensore fino alle 22 (l’ultima salita è prevista alle 21:10). Per l’occasione, anche la Biglietteria 1 – Sala delle Colonne (Piazza del Duomo, 14/a) resterà aperta. 

Un’esperienza da fare almeno una volta, per i milanesi e per i turisti che vogliono scoprire suggestivi scorci e prospettive della città vista dall'alto, con la possibilità di ammirare al tramonto le guglie, gli ornati, la statuaria, la Madonnina e tutte quelle preziosità architettoniche che fanno del Duomo la più splendente civitas firma della bellezza gotica, godendo di un intenso momento musicale. 

duomo milano concerto guglie
Guglie del Duomo di Milano

Alessandro Martire è un giovane pianista e compositore italiano, nato a Como il 12 luglio 1992. Laureato in Scienze e Politiche Internazionali presso l’Università degli Studi di Milano, scrive le sue prime composizioni pianistiche a soli 15 anni, dimostrando un crescente interesse per la musica classica contemporanea innervata da elementi derivati dalla musica pop, minimalista e crossover, raggiungendo uno stile personalissimo. 

Martire, aggiunge così un altro tassello alla collezione di successi ed esperienze che lo hanno visto protagonista insieme alla sua musica e alle sue idee in giro per il globo e nelle location più suggestive: dalle sue performance sulla piattaforma sul lago di Como (Floating Moving Concert), ai tour sold out in giro per il mondo, fino al video di presentazione del logo dei Giochi Olimpici di Milano Cortina 2026. 

duomo milano concerto guglie
Coro della Sedbergh School

In Cattedrale il Coro inglese della Sedbergh School 

Questo giovedì l'appuntamento con la musica in Duomo è doppio.  Il recital di pianoforte sarà preceduto da un'esibizione in Cattedrale. Alle 18 all’interno del Duomo, si terrà un intenso concerto del Coro della Sedbergh School, istituto scolastico inglese nato nel 1525, con sede a Sedbergh, in Cumbria, nord-ovest del Regno Unito. La formazione, composta da 35 coristi, per l’occasione, sarà diretta dal maestro John Seymour; al Grande Organo del Duomo siederà per l’occasione il maestro Peter Noke. In programma musiche della tradizione musicale della Chiesa d’Inghilterra. 
Il concerto, della durata di 45 minuti circa, è a ingresso gratuito dalla facciata del Duomo, con accesso dal varco riservato ai fedeli, a partire dalle ore 17.45, con prenotazione obbligatoria a partire da lunedì 4 luglio sul sito ufficiale duomomilano.it, fino a esaurimento posti.