Addio al Maestro "immortale" , sui social il cordoglio per Battiato

Addio al Maestro "immortale" , sui social il cordoglio per Battiato

Mattarella si è detto "profondamente addolorato dalla prematura scomparsa" dell'artista. Da Vasco a Verdone, il mondo dello spettacolo piange il cantautore siciliano

battiato morte social reazioni 

 Franco Battiato

AGI - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si è detto "profondamente addolorato dalla prematura scomparsa di Franco Battiato, artista colto e raffinato che con il suo inconfondibile stile musicale - frutto di intenso studio e febbrile sperimentazione - ha affascinato un vasto pubblico, anche al di là dei confini nazionali". Tra i primi a commentare la scomparsa il ministro della cultura, è stato Dario Franceschini: "Ci ha lasciato un Maestro. Uno dei più grandi della canzone d'autore italiana. Unico, inimitabile sempre alla ricerca di espressioni artistiche nuove. Lascia una eredità perenne".

Da Vasco a Fazio, l'addio sui social

Il mondo della musica piange sui social il maestro Franco Battiato. "Le sento più vicine le sacre sinfonie del tempo. Con un'idea: che siamo esseri immortali. Caduti nelle tenebre, destinati a errare. Nei secoli dei secoli fino a completa guarigione": Vasco Rossi cita i primi versi del brano "Le sacre sinfonie del tempo" per ricordare il cantautore siciliano. "Addio al Maestro Franco BattiatoWiva Franco Battiato", scrive il rocker di Zocca sul suo profilo Instagram.

"Ciao Stranizza d'amuri, Maestro di molti. Oggi piangiamo in tanti", scrive Levante su Instagram citando uno dei più noti brani in dialetto siciliano dell'artista.

"Che grande tristezza. Sono senza parole", twitta Marco Mengoni.

Per Roby Facchinetti "il mondo della musica ha perso un grande e impareggiabile artista. La tua sensibilità artistica e umana,ha saputo con nobiltà, trasmettere a noi tutti la grande bellezza della musica. Grazie e buon viaggio artista vero".

Gli Stadio richiamano uno dei suoi pezzi più celebri, "La cura": "Se ne va uno dei più grandi cantautori della musica italiana che ha regalato capolavori senza tempo, un patrimonio musicale che supererà le correnti gravitazionali".

Eros Ramazzotti ricorda la sua "ironia, saggezza, intelligenza infinita, genialità. Ci mancherai tanto maestro ma la tua arte rimarrà per sempre". Morgan su Instagram afferma che "Battiato ero l'ultimo dei veri uomini di cultura in questa Italia mediocre e spenta. Finchè è stato al mondo potevo dire che c'era qualcuno che mi capiva". Questo momento "mi fa tanto male", scrive.

Primi messaggi social anche dal mondo dello spettacolo e della tv. "A te caro Franco, con il cuore colmo di tristezza dedico il mio silenzio nel ricordo delle emozioni e dei sorrisi che mi hai regalato", scrive Fabio Fazio. "Se ne va il più grande poeta contemporaneo. Dopo tante sofferenze , che la terra ti sia lieve", gli fa eco su Twitter Simona Ventura.

"Addio Maestro, che dispiacere! Ti ricorderemo sempre attraverso la tua meravigliosa musica, di cui avremo cura", dice Stefania Orlando. Alessia Marcuzzi pubblica una versione live di "La cura", accompagnando il video da un cuore e il simbolo delle mani che pregano.

Verdone: "Immenso dolore"

"La scomparsa di Franco Battiato è un dolore immenso. Non è stato solo un grande sperimentatore coraggioso fin dagli inizi della sua carriera, ma con il tempo si è sempre di più avvicinato ad una dimensione mistica, più vicina all'oriente che non all'occidente". Carlo Verdo e ha ricordato così su Instagram Battiato.  

"Ammirevole e commovente il suo concerto in Iraq, con un'orchestra spesso priva di alcune corde agli archi e strumenti senza manutenzione. Fu splendido e significativo - continua - Mite, pacato, solitario lo conobbi nel 1991. E mi colpi' molto questa sua dimensione ascetica mai severa e triste. Anzi serena".

Poi conclude: "Ognuno ha il suo album preferito e il suo brano del cuore: per me 'La Voce del Padrone" e " La Cura" sono i suoi più alti vertici. Che possa riposare in pace. Quella pace che lui aveva trovato dentro di sè".