Lo smart working di Banksy (per la disperazione di sua moglie)

Lo smart working di Banksy (per la disperazione di sua moglie)

Un'opera claustrofobica per lo "street artist" più famoso, costretto ad accontentarsi delle anguste pareti domestiche 

coronavirus lockdown Banksy topi

  I ratti di Banksy in "lockdown" si rincorrono in uno spazio angusto

Anche il celebre street artist Banksy si adatta alla quarantena. Sul suo profilo Instagram ha postato le foto della ultima opera in "smart working": un gruppo dei suoi iconici ratti che corrono, si arrampicano, srotolano carta igienica e fanno pipì all’interno di un piccolo bagno. 

L’immagine claustrofobica è accompagnata dal commento: “Mia moglie odia quando lavoro a casa”. Un riferimento probabilmente sarcastico alla condizione di telelavoro forzato in cui si trova mezzo mondo da settimane a causa dell’epidemia di Covid-19. 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

. . My wife hates it when I work from home.

Un post condiviso da Banksy (@banksy) in data: