Cosa sappiamo sulla morte di Taylor Hawkins dei Foo Fighters in un hotel di Bogotà

Cosa sappiamo sulla morte di Taylor Hawkins dei Foo Fighters in un hotel di Bogotà

Lo storico batterista del gruppo aveva 50 anni. La polizia non si è sbilanciata sulla causa del decesso ma fonti vicine a Hawkins hanno riferito che sarebbe legata al consumo di droga

cosa sappiamo morte taylor hawkins dei foo fighters

© FELIX HOERHAGER / DPA / DPA PICTURE-ALLIANCE VIA AFP - Taylor Hawkins

AGi - C'è l'ombra della droga dietro la morte di Taylor Hawkins, storico batterista dei Foo Fighters, in un hotel di Bogotà, in Colombia. La notizia del "tragico e prematuro" decesso del 50enne texano è stata data dalla stessa band americana di rock alternativo che si sarebbe dovuta esibire al Festival Estèreo Picnic, nell'ambito di un tour in Sudamerica. "Il suo spirito musicale e la sua risata contagiosa vivranno con tutti noi per sempre", hanno scritto i suoi compagni con un pensiero per la moglie Alison e i loro tre figli.

La polizia non si è sbilanciata sulla causa del decesso ma fonti vicine a Hawkins hanno riferito che sarebbe legata al consumo di droga. Da quanto è trapelato, lo staff dell'albergo ha chiamato i servizi di emergenza dopo che il batterista aveva accusato dolori al petto ma quando è arrivata l'ambulanza era già morto. Il musicista nel 2001 a Londra era sopravvissuto a un'overdose di eroina che lo aveva lasciato in coma per due settimane e negli ultimi anni aveva parlato apertamente dei suoi problemi di droga.

Alla notizia della morte del batterista decine di fan si sono radunati davanti all'albergo, nela zona di Casa Medina nel nord di Bogotà, accendendo candele. Hawkins, nei Foo Fighters, dal 1998, era il migliore amico del frontman Dave Grohl che aveva fondato la band nel 1994 dopo lo scioglimento dei Nirvana in seguito al suicidio di Kurt Cobain.

Grohl, che dei Nirvana era il batterista, aveva deciso di diventare cantante e chitarrista del nuovo gruppo, lasciando quindi un'eredita' molto pesante sulle spalle di Hawkins reduce da un'esperienza come batterista di Alanis Morissette.

L'ultimo concerto dei Foo Fighters risaliva a domenica scorsa in un altro festival a San Isidro, in Argentina. L'ambasciata Usa a Bogota' ha espresso le sue "piu' sincere condoglianze" alla famiglia, agli amici e ai fan di Hawkins.

Al Festival di Bogotà in cui si sarebbero dovuti esibire i Foo Fighters la notizia è stata accolta con profonda tristezza: qualche artista ha cantato "My Hero" della band.