Liam chiama Noel: "Riuniamo gli Oasis per un concerto di beneficenza"

Liam chiama Noel: "Riuniamo gli Oasis per un concerto di beneficenza"

Una reunion  per un motivo più grande e un nemico importante come il coronavirus. Da Twitter, Liam prova a convicere il fratello che sciolse la band per incompatibiltà tra i due. Rispoderà all'appello?

oasis reunion concerto coronavirus

©
ROLF VENNENBERND / DPA / DPA PICTURE-ALLIANCE - Liam & Noel Gallagher, Oasis

Un concerto di beneficienza di Liam e Noel Gallagher, insieme, come Oasis. È questa la proposta lanciata da Liam al fratello dal proprio account Twitter. Lo fa a modo proprio, è chiaro, in puro stile Gallagher, ma il guanto di sfida a Noel, con il quale è notoriamente non in ottimi rapporti, è lanciato.

“Seriamente, molti pensano che io sia un coglione e io sono un bel coglione, ma una volta che tutto questo sarà finito dobbiamo riunire gli Oasis per un concerto di beneficenza. Dai Noel, dopo possiamo tornare alle nostre incredibili carriere soliste”.

 

Rincara la dose qualche tweet più giù con una provocazione bella e buona in riferimento alla beneficienza

 

“Cazzo, hai abbastanza soldi, dai” scrive dunque Liam a Noel, che il 28 agosto del 2009 decise di lasciare la band proprio per l’incompatibilità con il fratello. Ancora non è arrivata alcuna risposta ed è difficile che Noel possa allentare le redini di una tensione tra i due che non si è mai davvero spenta, ma il mondo è in emergenza, ha bisogno di una buona notizia, e questa manderebbe in visibilio ogni appassionato di musica.

Nel frattempo infatti la notizia ha fatto sognare i fans del mondo intero che oltre ad esultare al tweet di Liam hanno letteralmente invaso il profilo di Noel per invitarlo ad accettare l’invito del fratello. I nerd musicali di tutto il mondo, specie chi è stato testimone di quella che è in assoluto una delle storie più avvincenti della storia del rock, stanno in attesa col fiato sospeso.