Paolo Villaggio è morto

"Fantozzi è il personaggio più significativo che ho creato"

Paolo Villaggio è morto

"Sono le tre del mattino nella mia casa bianca sul mare, alle Bocche di Bonifacio, in Corsica. E' una magnifica notte senza luna." Inizia così 'Vita, morte e miracoli di un pezzo di merda', il libro in cui Paolo Villaggio ripercorreva la sua vita, i suoi successi televisivi e cinematografici: dai tempi in cui era animatore sulle navi della Costa Crociere, con compagni di viaggio come Fabrizio De André, il poeta alla chitarra, e Silvio Berlusconi, il pianista, fino alla creazione di Fantozzi, ai libri tradotti in Francia, Sudamerica e Russia, ai film di successo, alle collaborazioni con Fellini, Monicelli, Olmi e Lina Wertmüller

Paolo Villaggio - alias il ragionier Ugo Fantozzi, alias Giandomenico Fracchia - se n'è andato. La figlia Elisabetta, su Facebook, lo ricorda così.

Ecco come si raccontava nell'ultima intervista a Repubblica.it.

La sua carriera di attore, ma anche si autore, è legata a film di successo nati da personaggi di successo, al di là di Fantozzi e Fracchia. Ecco una carrellata di protagonisti e comprimari.

Il tragico risveglio di Fantozzi

Fantozzi e il 'sodale' Filini

Il tormentato amore per la signorina Silvani

Giandomenico Fracchia e il terribile direttore Orimbelli

Chi si ricorda del professor Kranz?