Kevin Hart rinuncia a presentare gli Oscar per i tweet omofobi

Il ruolo di presentatore della magica notte del cinema era stato assegnato a Hart solo martedì scorso, ma "l'incarico" è durato meno di due giorni. 
 

Oscar Kevin Hart rinuncia tweet omofobi
ANGELA WEISS / AFP
 
 Kevin Hart

L'attore e comico americano, Kevin Hart, ha rinunciato alla presentazione della prossima serata degli Oscar a causa di alcuni vecchi tweet omofobi che aveva postato.

"Ho deciso di rinunciare a presentare gli Oscar di quest'anno perché non voglio essere una distrazione in una notte che dovrebbe essere celebrata da molti artisti sorprendenti e di talento. Mi scuso sinceramente con la comunità Lgbtq per i miei contenuti insensibili del passato", ha scritto su Twitter.

"Mi dispiace aver ferito le persone, mi sto evolvendo e voglio continuare a farlo. Il mio obiettivo e' di unire le persone e non dividerle. Tanto amore e gratitudine per l'Accademia. Spero che ci incontreremo di nuovo", ha aggiunto.

Il passo indietro dell'attore afroamericano è arrivato dopo una giornata di discussione e polemiche sui social seguite alla divulgazione di alcuni tweet, pubblicati tra il 2009 e il 2011, in cui Hart derideva e insultava i gay. In un messaggio scrisse che avrebbe impedito a suo figlio di giocare con le case delle bambole perchè "è da gay".

Il ruolo di presentatore della magica notte del cinema era stato assegnato a Hart solo martedì scorso, ma "l'incarico" è durato meno di due giorni. 
 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it