Il cast di Harry Potter si riunisce per il ventennale del primo film

Il cast di Harry Potter si riunisce per il ventennale del primo film

"Harry Potter e la Pietra Filosofale" tornerà nelle sale dal 9 al 12 dicembre prossimo per celebrare il maghetto più famoso al mondo mentre non si placano le polemiche sull'autrice della saga, J. k. Rowling, per una serie di dichiarazioni ritenute transfobiche

harry potter torna dopo 20 anni tra polemiche su JK Rowling 

L'attore Daniel Jacob Radcliffe nei panni di Harry Potter

AGI - In occasione del ventesimo anniversario dalla prima uscita, il cast originale di Harry Potter sarà nuovamente riunito per un programma speciale della piattaforma HBO Max, intitolato “Ritorno a Hogwarts”, che sarà diffuso il 1° gennaio 2022.

L’annuncio è arrivato poche ore fa, nel giorno anniversario della prima uscita al cinema, il 16 novembre 2001, di "Harry Potter e la Pietra Filosofale", che del resto tornerà nelle sale dal 9 al 12 dicembre prossimo per celebrare il maghetto più famoso al mondo.

Eventi di cui si rallegrano i milioni di fan della saga nata dai romanzi della scrittrice cult britannica JK Rowling, da mesi al centro di accese polemiche per le sue dichiarazioni ritenute transfobiche. Sui social i suoi detrattori lanciano appelli a boicottare la nuova uscita del film, infuocando il dibattito con i suoi fan.

Nel programma di HBO Max, le star del primo film Daniel Radcliffe (Harry Potter), Emma Watson (Hermione Granger) e Rupert Grint (Ron Weasley) si uniranno al regista americano Chris Columbus per parlare di "Harry Potter e la Pietra Filosofale", ed esplorare la loro creazione in profondità.

Per annunciare l’atteso programma del 1° gennaio, è stato diffuso un trailer di 52 secondi che ripropone le frasi più famose dei film e promette che il “leggendario cast” ritornerà “laddove la magia è cominciata”, per una ‘puntata’ nostalgica e spettacolare. 

La piattaforma streaming HBO Max invita tutti i fan di Harry Potter a "un magico viaggio, davvero speciale, in prima persona attraverso uno dei franchise cinematografici più amati di tutti i tempi". Per il produttore esecutivo, Casey Patterson, "c'è magia nell'aria qui con questo cast incredibile, poiché tutti tornano a casa ai set originali di Hogwarts, dove hanno iniziato 20 anni fa”.

A comunicare tutta la sua gioia è anche il 32enne Radcliff che, in un recente documentario Bbc, si è rallegrato che così tanta gente possa guardare i film di Harry Potter, che “ha un posto incredibilmente importante nell'infanzia di molte persone, e si sentono ancora molto protettive verso di lui”.

Per giunta Radcliff ha raccontato che molti suoi amici e conoscenti hanno riferito dell’effetto fantastico dei film di Harry Potter quando guardati con “i postumi di una sbornia e che si sentono davvero di m... con se stessi”.

Tuttavia, all’entusiasmo degli attori del cast e dei fan per le uscite celebrative del 20mo anniversario del primo film della saga, fa eco una nuova ondata di polemiche - particolarmente accese in Italia a seguito dell’affossamento del Ddl Zan - sull’autrice JK Rowling per una serie di sue frasi e reazioni espresse dal 2018 in poi, ritenute transfobiche.

La Rowling aveva messo una serie di like e ricondiviso dei post in cui si affermava che il sesso fosse una cosa reale, inconfutabile e che quindi l’idea di una “donna trans” sarebbe in qualche modo lesiva del concetto stesso di donna. La scrittrice, seconda donna più ricca di Gran Bretagna, è stata quindi etichettata come Terf, ovvero Trans-exclusionary radical feminist.

E ora non mancano gli appelli a boicottare il film, una operazione resa possibile anche dal fatto che Rowling aveva ceduto i diritti alla Warner Bros.