Così le talpe nude invadono le colonie e rapiscono i cuccioli

Così le talpe nude invadono le colonie e rapiscono i cuccioli

Uno studio dell'Università di St Louis ha descritto le dinamiche sociali di questi piccoli mammiferi che vivono in grandi colonie sotterranee in cui la maggior parte dei membri sono lavoratori sterili e solo uno, la regina, si riproduce

talpe nude rapiscono cuccioli studio

© FRISO GENTSCH / DPA / DPA PICTURE-ALLIANCE - Talpa nuda

AGI - Le talpe nude vanno in guerra, letteralmente. Un gruppo di ricercatori, guidati da Stan Braude della Washington University di St Louis, Missouri, hanno osservato questi piccoli mammiferi socievoli invadere le popolazioni vicine e persino rapire cuccioli appena nati, che fanno poi diventare lavoratori nella loro colonia.

Le conclusioni dello studio sono state pubblicate sul Journal of Zoology. Gli Heterocephalus glaber, le talpe nude, sono una specie di mammiferi eusociali: vivono in grandi colonie sotterranee in cui la maggior parte dei membri sono lavoratori sterili e solo uno, la regina , si riproduce.

Già in passato, agli inizi degli anni '90, i ricercatori hanno osservato questi animali mentre attaccavano i loro vicini, ma non avevano la tecnologia genetica per confermare ciò che sospettavano fosse accaduto in quel momento.

I ricercatori stavano monitorando colonie di talpe nude nel Parco nazionale di Meru, in Kenya, e hanno notato 26 esempi di colonie che espandevano il loro territorio in tane precedentemente occupate da altre colonie.

talpe nude rapiscono cuccioli studio
© FRISO GENTSCH / DPA / DPA PICTURE-ALLIANCE
Talpa nuda

Come parte del loro studio, il team ha più volte catturato intere colonie, contrassegnato ogni animale e poi riportato nella sua tana. Questo ha permesso ai ricercatori di monitorare i singoli esemplari negli anni successivi. Nel maggio 1994, gli studiosi hanno iniziato a catturare due colonie vicine e hanno notato che la regina di una aveva ferite sul viso, suggerendo che la seconda colonia l'avesse attaccata.

Dopo aver contrassegnato gli animali, i ricercatori li hanno riportati nelle loro tane, ma l'anno seguente hanno trovato due cuccioli della colonia attaccata che vivevano come lavoratori nell'altra.

Per anni, Braude sospettava di aver semplicemente commesso un errore. "Semplicemente non avevamo gli strumenti per assicurarci che non avessimo sbagliato tutto", dice. Ora, le analisi genetiche dei campioni di tessuto degli animali originali hanno confermato che i cuccioli erano davvero finiti in una colonia diversa. Secondo i ricercatori, sembra che i cuccioli si siano completamente integrati nella loro nuova casa, anche se non è chiaro se abbiano mai avuto l'opportunità di riprodursi.