agi live
Primo impianto cerebrale per trattare la depressione, al via la sperimentazione 

Primo impianto cerebrale per trattare la depressione, al via la sperimentazione 

Si tratta di una sorta di pillola digitale, delle dimensioni di un centesimo, che si trova sotto la pelle e rilascia minuscoli impulsi elettrici alla regione del cervello colpita dalla malattia

Salute sperimentato impianto nel cervello contro depressione

 Depressione tristezza (Agf)

AGI - Inizia la sperimentazione umana del primo impianto cerebrale per il trattamento della depressione: si tratta di una sorta di pillola digitale, delle dimensioni di un centesimo, che si trova sotto la pelle e rilascia minuscoli impulsi elettrici. L'impianto invia minuscoli impulsi elettrici alla regione del cervello colpita da depressione la corteccia prefrontale dorsolaterale sinistra. Realizzato dalla società di neurotecnologie Inner Cosmos è progettato in due parti: un elettrodo che si trova sotto la pelle e il "pod" che si aggancia ai capelli degli utenti per alimentare il dispositivo. Il trattamento è una volta al giorno per 15 minuti.

Inner Cosmos ha impiantato il suo dispositivo per un anno in un paziente di St Louise, nel Missouri e prevede di iniziare una seconda sperimentazione umana il mese prossimo. La pillola digitale Inner Cosmos è la tecnologia più piccola e meno invasiva fino ad oggi: l'impianto ha le dimensioni di un centesimo. E la società paragona il pod esterno alla ricarica di un Apple Watch.

L'intervento per l'impianto richiede 30 minuti in una struttura ambulatoriale. Inner Cosmos è stata fondata dall'imprenditore Meron Gribetz, a cui è stato diagnosticato un disturbo da deficit di attenzione da bambino.

"La nostra missione è creare un mondo che ripristini il potere cognitivo dell'umanità riequilibrando la mente umana", ha affermato Gribetz.

"Riteniamo che il nostro approccio possa alleviare la vita di coloro che soffrono di depressione e, inoltre, estendersi ad altri disturbi cognitivi", prosegue. L'obiettivo di Inner Cosmos è individuare un "trattamento efficace" per la depressione che sia na valida alternativa ai farmaci.