agi live
Non è vero ma ci credo: i consigli del vivere sano non hanno base scientifica

Non è vero ma ci credo: i consigli del vivere sano non hanno base scientifica

Sono tutti confutabili i luoghi comuni intorno alla salute e alla sua qualità, dall'importanza della colazione ai 10.000 passi da fare ogni giorno

confutabili luoghi comune salute


AGI - Ogni giorno una novità. E si scopre che molti dei tanti e storici consigli sulla salute, tramandati di generazione in generazione, su base scientifica, sono solo dei luoghi comuni. Che vanno demistificati se non confutati. Ad esempio?

La prima colazione è il pasto più importante della giornata? Dipende, dall’orario in cui la si fa e da cosa e da quanto si mangia. La linea di fondo? “La colazione è importante se è qualcosa che piace o aiuta a seguire una dieta ben bilanciata, e saltarla può avere effetti diversi sull'appetito, sul peso e l'energia per diverse persone”, perciò “se riesci a superare la mattinata con una mela e un caffè, fallo con tutti i mezzi”, scrive il Guardian.

“Dovresti fare 10.000 passi al giorno”. Si scopre che il numero “non era basato su alcun aspetto scientifico” quando è apparso per la prima volta negli anni '60, ma potrebbe valere solo come buon consiglio: “I rendimenti decrescenti entrano in gioco intorno ai 10.000, ma fin lì, fai di più se puoi, un po' più velocemente se possibile”.

“Dormire almeno 8 ore”. Il sonno è individuale, il tempo dipende dalle esigenze personali di ciascuno. E dalle abitudini. E dalla routine.

“Cinque porzioni di frutta e verdura al giorno”. La raccomandazione è un buon consiglio, ma anche in qualche modo arbitraria. Molti studi hanno scoperto che all'incirca questo numero è associato a un miglioramento della salute, ma ci sono anche prove che fino a 10 porzioni al giorno possono esser utili. E in linea generale, coloro che consumano più frutta e verdura hanno minori rischi di declino cognitivo, demenza e diabete, meno stress. E maggiore è la varietà, meglio è. Verdure a foglia verde scuro e le crucifere - broccoli, cavoletti di Bruxelles e cavoli - sono alcune delle verdure più dense dal punto di vista nutrizionale disponibili.

“Bere due litri di acqua al giorno”. Bene, rimanere idratati è importante, ma la raccomandazione di bere due litri di acqua al giorno, sebbene ragionevole, non si basa su dati scientifici. Una quantità adeguata d’acqua per gli adulti è di 2,5 litri ma la maggior parte di questa quantità si trova nei cibi che vengono preparati. E in ogni caso l’approvvigionamento di liquido può avvenire anche sotto forma di caffè, tè, latte, bibite, birra, ecc. Frutta e verdura sono anche buone fonti d'acqua.

“Un bicchiere di vino al giorno”. La vecchia raccomandazione di bere un bicchiere ogni sera si basa sull'evidenza che le persone che si classificano come "bevitori moderati" (circa 1-2 unità al giorno) sembrano avere un rischio inferiore per alcune malattie. Tuttavia, uno studio su 36.000 adulti ha rilevato che anche uno o due drink al giorno potrebbero ridurre le possibilità di un invecchiamento sano e ridurre le dimensioni del cervello… 

“La carne rossa fa male”. Classicamente, la carne rossa veniva spesso sconsigliata perché contiene molti grassi saturi, ma non è così semplice. Diversi studi hanno mostrato un'associazione tra una maggiore assunzione di carne rossa e un aumentato rischio di cancro alla prostata e malattie cardiache, ma ora è opinione diffusa che le associazioni tra carne rossa e rischio di malattia possano essere confuse, perché molti studi non distinguono tra l'assunzione di carni rosse lavorate (bacon, salsicce, hamburger e salumi) e non trasformate. Diversi studi recenti hanno stabilito invece che mangiare carne rossa non trasformata potrebbe non aumentare questi rischi, specie cardiaci. E le principali organizzazioni sanitarie raccomandano le persone di continuare a mangiare carne rossa non trasformata.