agi live
Arcuri promette il vaccino anti Covid dal 29 dicembre

Arcuri promette il vaccino anti Covid dal 29 dicembre

Il commissario straordinario si augura che tutti i Paesi Ue partino insieme: "Noi siamo pronti". Poi rivolge un appello ai medici in pensione e ai neo laureati: dateci una mano, servirà al Paese

Vaccino Arcuri pronti dal 29 dicembre 

© Pierpaolo Scavuzzo/AGF - Domenico Arcuri

AGI - "Noi siamo pronti per qualsiasi giorno dopo il 29 dicembre, e siamo contenti se sarà più prima che dopo". Lo ha detto il commissario straordinario all’emergenza, Domenico Arcuri, parlando dell'avvio della campagna vaccinale contro il Covid nel corso della conferenza settimanale. 

"Noi facciamo il tifo perché la vaccinazione possa partire lo stesso giorno in tutta Europa - ha detto Arcuri -  e confidiamo che questo accadrà e verrà reso ufficiale nei prossimi giorni". Inoltre sempre sulla campagna di vaccinazione per il Covid-19 Arcuri si è rivolto ai medici in pensione e ai neo laureati: "faccio un appello a queste categorie: dateci una mano, servirà al Paese. Dobbiamo dare tutti una mano". 

"Domani pubblicheremo due avvisi per il reclutamento del personale sanitario per la somministrazione dei vaccini - ha aggiunto il commissario straordinario -  sarà una call aperta, ci aspettiamo al picco della campagna di poter utilizzare fino a 3mila medici e fino a 12mila infermieri. Faccio un appello, dateci una mano. Servirà a questo Paese".

"Molte aziende che hanno presentato offerte si dichiarano pronte a consegnarci le siringhe già dal mese di dicembre ha spiegato Arcuri -  dal primo giorno avremo le siringhe che servono a somministrare i vaccini. Stiamo decidendo di farcele consegnare tutte nell'hub di Pratica di Mare. 

"Abbiamo chiesto 158 milioni di siringhe per la somministrazione e la diluizione. Abbiamo ricevuto 65 offerte da 22 imprese, e ce ne sono state proposte 1,524 miliardi circa, 10 volte di piu - ha concluso - Circa il lotto 1, per il vaccino Pfizer, che sono siringhe più performanti, più precise e coerenti con il necessario dosaggio, abbiamo ricevuto 18 offerte, alcune italiane alcune europee, Usa e da altri Paesi del mondo, per un totale di 828 milioni, ce ne servono 150 milioni. Quindi abbiamo offerte pari a circa 6 volte quello che ci serve. Per i lotti 2 e 3, le siringhe per diluire, 47 offerte per 696 milioni, ce ne servono 8 milioni. Un terzo dei prodotti offerti sono già registrati nel database del ministero della Salute italiano, possono essere già utilizzati".