Siccita': Abruzzo, e' emergenza. Teramano situazione critica

(AGI) - L'Aquila, 22 lug. - L'emergenza siccita' si fa sentire anche in Abruzzo....

(AGI) - L'Aquila, 22 lug. - L'emergenza siccita' si fa sentire anche in Abruzzo. Forti criticita' si registrano nel Teramano, in particolare lungo la costa, con situazioni a macchia di leopardo. Diversi sindaci, non solo del Teramano hanno predisposto ordinanze di divieto di uso dell'acqua potabile per consumi che non siano strettamente potabili. Secondo la Coldiretti, che stima danni per 100 milioni di euro, la produzione ortofrutticola e' a rischio soprattutto nella Marsica. La necessita' di acqua e' molto forte perche' incide sulla quanita' prodotta di insalate, spinaci, radicchio, indivia, finocchi, le prime carote seminate a febbraio. "E' necessario passare dalle gestione dell'emergenza ad una cultura della prevenzione - dice Coldiretti Abruzzo - Il caldo eccezionale, unito agli ultimi nubifragi sulla zona costiera - prosegue l'associazione - sta mettendo a dura prova la resistenza delle coltivazioni mentre si fa sempre piu' difficile ricorrere all'irrigazione di soccorso per salvare gli ortaggi ma anche il fieno per l'alimentazione degli animali". Intanto e' di pochi giorni fa la notizia che 50 milioni di euro sono stati finanziati attraverso il Masterplan per costruire la nuova rete irrigua del Fucino e contrastare cosi' la siccita', anche se non nell'immediato. Il progetto e' stato presentato dal presidente della Regione Luciano D'Alfonso, ai sindaci del centri del Fucino portatori di interesse (associazioni di agricoltori), rappresentanti del Consorzio acquedottistico marsicano, Arap del Consorzio di Bonifica Ovest-Bacino Liri-Garigliano. La rete intubata (circa 150 km) servira' a trasportare acqua su un'area che ha una estensione complessiva di 12 mila ettari. "A settembre - ha detto D'Alfonso - il progetto sara' cantierabile e idoneo per avanzare le richieste di autorizzazione e pareri agli enti competenti al fine di percorrere velocemente il tragitto amministrativo e giungere, il prima possibile, all'appalto definitivo dell'opera. Sono pronto - ha detto infine il presidente - ad individuare altre risorse aggiuntive, pari a 20 milioni di euro, per ampliare il quadro economico dell'investimento. (AGI)
Ett