Battisti: Salvini, "È un infame e un vigliacco"

Battisti: Salvini, "È un infame e un vigliacco"
 Michele Spatari / NurPhoto
 Matteo Salvini (AGF)

Battisti "è un infame, un delinquente, un vigliacco". Così Matteo Salvini a Sky. "Mezzi e uomini sono già partiti per andare a prenderlo", spiega il ministro dell'Interno, "spero che non ci sia qualche cantante, qualche politico o intellettuale" che sia dalla sua parte, ha aggiunto.

La cattura di Cesare Battisti è un "successo atteso da anni", aveva affermato in mattinata Salvini in un post sulla propria pagina Facebook ringrazia il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro e le autorità della Bolivia, paese in cui l'ex terrorista italiano è stato arrestato.

"Ringrazio per il grande lavoro le Forze dell'Ordine italiane e straniere, la Polizia di Stato, l'Interpol, l'AISE e tutti coloro che hanno lavorato per la cattura di Cesare Battisti, un delinquente che non merita una comoda vita in spiaggia, ma di finire i suoi giorni in galera", aggiunge il ministro dell'Interno.

"Grazie di cuore al presidente Jair Bolsonaro e al nuovo governo brasiliano per il mutato clima politico che, insieme a un positivo scenario internazionale dove l'Italia e' tornata protagonista, hanno permesso questo successo atteso da anni, grazie alle Autorità boliviane e alla collaborazione di altri Paesi amici. Il mio primo pensiero - conclude - va oggi ai famigliari delle vittime di questo assassino, che per troppo tempo si è goduto una vita che ha vigliaccamente tolto ad altri, coccolato dalle sinistre di mezzo mondo. È finita la pacchia. #dalleparoleaifatti".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it