Il centrosinistra ha candidato Majorino alla presidenza della regione Lombardia  

Il centrosinistra ha candidato Majorino alla presidenza della regione Lombardia  

L'annuncio alla fine di una riunione dei rappresentanti della coalizione. Sfiderà Fontana e Moratti alle regionali del 2023.L'ex assessore milanese si è detto "onorato e emozionato" e convinto che sia possibile "battere la destra di Fontana"

majorino candidato pd regione lombardia

Francesco Majorino

AGI - Ha messo d'accordo tutte le forze del centrosinistra sinistra il nome dell'europarlamentare del Pd, Pierfrancesco Majorino mettendo fine a quello stallo che andava avanti da mesi. Ora è ufficiale, sarà lui il candidato presidente di Regione Lombardia per il centro sinistra. La decisione è arrivata al termine di un tavolo, riunito giovedì sera, al quale hanno partecipato, oltre al segretario regionale dei Dem Vinicio Peluffo, i rappresentanti di +Europa, dei Verdi, di Sinistra Italiana e dei Lombardi Civici Europeisti.

Dopo circa un'ora e mezza, la fumata bianca e l'annuncio con la 'scelta' in una nota. Veloce sui social è arrivata la risposta dell'ex assessore milanese, che si è detto "onorato e emozionato" e convinto che sia possibile "battere la destra di Fontana" o almeno "ce la metteremo tutta".

Majorino, che è stato l'Assessore alle Politiche sociali, alla salute, ai diritti del Comune, prima nella Giunta guidata da Giuliano Pisapia (dal 2011 al 2016) e poi nella Giunta guidata da Beppe Sala (dal 2016) dovrà vedersela con il governatore uscente sostenuto dalla coalizione di centrodestra e con Letizia Moratti sostenuta dal Terzo Polo.

Dal 2019 è parlamentare europeo, impegnato contro la povertà e le disuguaglianze, ma non ha mai perso il contatto con la sua città. Adesso l'ultimo passaggio per ratificare l'accordo raggiunto al tavolo, spetta all'assemblea regionale del Pd, che potrebbe riunirsi gia' domani, per dire addio alle primarie, che una parte del Pd, in particolare l'assessore comunale alla casa Pierfrancesco Maran avrebbero voluto, come da tradizione del partito.