agi live
Le dimissioni di Draghi fanno il giro dei giornali del mondo

Le dimissioni di Draghi fanno il giro dei giornali del mondo

La notizia è arrivata rapidamente in tutte le redazioni in giro per il globo. Dalla Bbc, "Il premier italiano lascia dopo il collasso della coalizione", al New York Times passando per Le Figaro, El Pais e il Financial Times

rassegna stampa estera dimissioni draghi

Bbc, apertura su Mario Draghi
 

AGI - La decisione del presidente del Consiglio Mario Draghi di dimettersi ha immediatamente fatto il giro del mondo. La notizia campeggia sulla hompage del sito della Bbc che titola "Il premier italiano lascia dopo il collasso della coalizione", mentre il Guardian spiega che "la crisi è scaturita dal boicottaggio del Movimento Cinque Stelle di un cruciale voto di fiducia". "Per l'ex presidente della Bce non esistono più le condizioni per un 'governo di unità nazionale'", riferisce il Financial Times.

Spazio in apertura anche sul francese Le Figaro che riporta l'annuncio delle "dimissioni stasera" di Draghi mentre Le Monde guarda allo "sgretolamento della coalizione", riferendo che il "Movimento 5 Stelle, membro della coalizione al potere, ha deciso di boicottare un voto di fiducia su un testo in discussione al Senato e questo ha provocato l'annuncio delle dimissioni".

El Mundo spara secco un "Mario Draghi si dimette da premier italiano", El Pais parla di "nuova crisi politica" per l'Italia e aggiunge: "L'ex presidente della Bce non ha accolto la dissidenza del Movimento 5 Stelle nel voto di fiducia al Senato e ora il capo dello Stato deve trovare una soluzione".

La vicenda è seguita con attenzione anche dall'altra parte dell'Atlantico: la Cnn riporta la notizia, sottolineando nell'articolo che Draghi ha annunciato il passo indietro "pur avendo vinto il voto di fiducia in Parlamento".

"Il voto di fiducia ha messo in mostra le fratture nella coalizione del premier Draghi dopo che un partito anti-establishment ha ritirato il sostegno, aprendo una crisi politica", spiega il New York Times.