Stampa e palazzo: al centro restano le tensioni sulle spese militari 

Stampa e palazzo: al centro restano le tensioni sulle spese militari 

Il confronto tra Draghi e Conte sul decreto Ucraina è il tema in primo piano sulle pagine politiche dei quotidiani in edicola

tensioni militare spese militari ucraina rassegna stampa

© Fabio Sasso / AGF - Il presidente del Consiglio, Mario Draghi

AGI - Le tensioni nel governo sull'aumento delle spese militari, con il confronto tra il premier Draghi e il presidente del M5s Conte: il decreto Ucraina è in primo piano sulle pagine politiche dei quotidiani in edicola oggi. Tra gli altri temi, il vertice ad Arcore tra Berlusconi e Salvini (senza la Meloni).

Corriere della Sera

Strappo di Conte sulle spese militari. Draghi: così salta il patto. E va al Colle. Il capo del M5s dopo l'incontro: no a più fondi, ci diano ascolto. Palazzo Chigi conferma il tetto al 2% del Pil: è l'intesa con la Nato. Passa l'ordine del giorno di FdI, oggi il decreto in Aula al Senato.

Intervista a Walter Verini (Pd): "Il dibattito abbia un limite. Adesso la crisi di governo non va neanche ipotizzata". Il retroscena: un duello di 90 minuti. Il premier mostra le carte: ecco tutti gli aumenti di quando eri al mio posto. Salvini da Berlusconi. E Meloni non c'è. Nuovo incontro ad Arcore su catasto, Ucraina e voto in Sicilia. FdI: alle Amministrative non potete ignorarci.

tensioni militare spese militari ucraina rassegna stampa
Walter Verini, Pd

La Repubblica

Spese militari, Conte gela Draghi. Maggioranza a rischio sull'aumento. Teso faccia a faccia tra il capo del M5s e il presidente del Consiglio, che sale al Quirinale per riferire. Il retroscena: premier e Colle uniti nella linea. Sarà conta in Aula, chi vota no è fuori. Il fastidio di Draghi per chi parla di "corsa al riarmo".

E il premier fa notare che nel triennio di governo a guida Conte la spesa militare è cresciuta del 17 per cento. Il caso: bando ai politici filo Putin sgraditi in Ucraina, anche Salvini nella lista.

La Stampa

Spese militari, il pugno duro del premier. Il capo del governo cerca la sponda del Quirinale, da cui per ora non filtra preoccupazione e rilancia contro il leader pentastellato: "Nel Def sarà indicato un aumento per la difesa".

Assalto allo Ius scholae: oltre 700 emendamenti di Lega e FdI per fermare la proposta di legge sulla cittadinanza a chi studia in Italia: "È uno Ius soli mascherato", sfida in Commissione.

Salvini ad Arcore: "No alle tasse sulla casa". Vertice con Berlusconi su Ucraina e bollette senza riferimenti a Putin. Meloni: "Nessun incontro in agenda".

Il Giornale

Il ricatto di Conte sulle spese militari spacca il governo. Draghi sale al Colle. Centrodestra, Berlusconi vede Salvini: ora evitare nuove tasse. Arriva un Def da battaglia: il deficit si avvicina al 6%. Il governo accelera sull'ok al Documento. La crescita stimata cala al 3% con una perdita sopra i 30 miliardi.

Libero

Tregua a Kiev, caos in Italia. Putin si ferma, Conte diserta. L'Armata Rossa si ritira per favorire le trattative. Il Cremlino: la strada è ancora lunga. Draghi avvisa i grillini: o armi o crisi di governo.

Il Tempo

Il Csm spacca la maggioranza. Salta la commissione, riunione di fuoco tra i partiti sulla riforma della giustizia. Forza Italia e Iv insistono sul sorteggio per l'elezione dei membri togati, no del Pd. Anche per la Cartabia è incostituzionale.

La Verità

Armi, da Draghi ultimatum a Conte: "O si rispettano gli impegni o a casa". Il governo non intende mettere in discussione la decisione sull'aumento delle spese militari al 2% del Pil. Imprevedibili gli sviluppi della rottura. E il premier, infuriato per il voltafaccia grillino, va da Mattarella.

Avvenire

Conte-Dragi, gelo su spese militari. Al Senato M5s diviso sul dl Ucraina. Il retroscena, l'ultima mediazione di Palazzo Chigi: per il 2023 aumento "moderato". Letta e Di Maio pressano il leader 5s.