Mattarella è il presidente di tutti, anche sui social

 Mattarella è il presidente di tutti, anche sui social

#SergioMattarella e #DiMaioOut diventano trending topics su Twitter, mentre Giorgia Meloni dice: “Un centrodestra parlamentare non esiste”

 Mattarella presidente di tutti social

© Ammendola / Ufficio Stampa / Agf - Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella assiste al concerto inaugurale del nuovo Auditorium del Maggio Musicale Fiorentino 

AGI - Un centrodestra parlamentare ha dimostrato di non esistere nell’occasione delle elezioni del presidente della Repubblica” ha detto Giorgia Meloni con un tweet, rilanciando un’intervista. La nuova elezione di Sergio Mattarella produce conseguenze politiche rilevanti, e la comunicazione dei leader sui social ne è la conferma.

Tra gli hashtag più utilizzati, entrati tra i trending topics nelle ultime ore, troviamo #SergioMattarella - che ha superato #Quirinale 2022 - e #DiMaioOut, utilizzato da persone deluse dalle scelte politiche del leader del Movimento 5 Stelle. Anche dagli account social media di Giorgia Meloni vengono riprese le dichiarazioni di Luigi Di Maio del 2018, quando annunciava l’impeachment per Sergio Mattarella.

 

 

 

La nomina del tredicesimo Presidente della Repubblica arriva in un clima molto teso, caratterizzato da una forte ostilità tra alcuni partiti, lontani dall’unità nazionale auspicata per l’elezione della massima carica dello Stato.      

La quantità delle conversazioni su #Quirinale2022 nelle ultime 24 ore è decollata, facendo registrare il picco più alto degli ultimi giorni, dopo la flessione e il calo di interesse monitorata, quando le trattative parlamentari erano in stallo.

Si è invece parlato pochissimo di #covid, #greenpass e pandemia; la politica ha monopolizzato la comunicazione mainstream, provocando l’attenzione dell’audience.

Sergio Mattarella ha ottenuto la maggior quantità di mentions sui social, una escalation che ha portato il suo nome a essere il più presente nelle conversazioni sul Quirinale, superando Mario Draghi. La maggioranza dei commenti sulla conferma del presidente Mattarella è positiva, ma contestualmente ci sono state numerose critiche ai partiti, incapaci, secondo l’audience, di trovare un sostituto di alto profilo, apprezzato da tutti.

La conferma dell’altissimo livello di apprezzamento per Sergio Mattarella arriva dall’analisi delle emozioni fatta con gli algoritmi di intelligenza artificiale di Kpi6*: per la prima volta da quando sono iniziate le votazioni, l’ammirazione e la gioia ricavabili all’interno delle conversazioni superano la rabbia e il disappunto.

Dal 23 gennaio i valori si sono ribaltati, la nomina di Mattarella mette tutti d’accordo, sebbene molte conversazioni ci concentrino sul Governo e sui tavoli aperti nel 2022: 40 riforme e 102 obiettivi previsti dal #Pnrr, per ottenere le successive rate di finanziamenti ammontanti a 40 miliardi di euro. 

* Analisti: Gaetano Masi, Marco Mazza, Giuseppe Lo Forte, Pietro La Torre; Design: Cristina, Addonizio;
Giornalista, content editor: Massimo Fellini