Sono 31 i dissidenti del M5s alla Camera

Sono 31 i dissidenti del M5s alla Camera

Tra contrari, astenuti e assenti ingiustificati in Aula, questo è il numero dei deputati del Movimento che non ha espresso il sì al governo Draghi

dissidenti camera m5s fiducia draghi 31

Vito Crimi

AGI - Sono in tutto 16 i deputati M5s che alla Camera hanno votato contro la fiducia al governo Draghi. È quanto risulta dai tabulati della votazione. Sono in tutto 12 i pentastellati che non hanno partecipato al voto, ma a questi va sottratta la deputata Elisa Scutellà, assente in quanto malata.

Sono 4 gli astenuti M5s, tra cui l'ex sottosegretario Alessio Villarosa. Infine, 2 deputati M5s risultano in missione. In totale, quindi, la 'fronda' in dissenso raggiunge quota 31 deputati.

Scorrendo i tabulati della votazione, i 16 deputati M5s che hanno votato contro la fiducia sono: Corda, Sapia, Spessotto, Testamento, Volpi, Baroni, Cabras, Colletti, Costanzo, Forciniti, Giuliodori, Maniero, Russo, Sarli, Termini e Vallascas. I 4 astenuti sono: Villarosa, Paxia, Raduzzi e Sodano.

Non hanno invece partecipato al voto Corneli, Ehm, Masi, Menga, Penna, Romaniello, Suriano, Tucci, Zanichelli, Campana e Schirò. Infine, sono in missione Mammì e Vianello.

Espulsione, sicuramente. È questa, secondo quanto si apprende da fonti qualificate della maggioranza, la sanzione per quanti nel Movimento hanno votato no o si sono astenuti sulla fiducia. D'altronde, nelle ore scorse, il capo politico Vito Crimi aveva preso in merito una posizione netta rispetto alla decisione assunta dalla maggioranza che si è espressa a favore dell'esecutivo su Rousseau.