Come cambia l'equilibrio tra i partiti dopo le ultime misure del governo

Come cambia l'equilibrio tra i partiti dopo le ultime misure del governo

La gestione dell'emergenza da parte dell'esecutivo viene oggi valutata in modo molto più critico rispetto alla prima ondata

sondaggi partiti misure contenimento dpcm 

© Francesco Fotia / AGF
- Giuseppe Conte e Nicola Zingaretti 

AGI - Nell'ultima settimana l'equilibrio tra i partiti è leggermente cambiato. Il primo elemento di novità è il calo del Pd di quasi un punto. Ad approfittare di questo calo sembrano essere (e questo è il secondo elemento) Italia Viva di Renzi e Azione di Calenda, che probabilmente beneficiano di un atteggiamento critico verso le ultime mosse di Conte in tema di lotta al Covid (e anche, nel caso di Calenda, della sua candidatura a Roma).

Le misure dell'ultimo Dpcm infatti non entusiasmano, e in generale la gestione del Governo viene oggi valutata in modo molto più critico rispetto alla prima ondata. Di questo scetticismo degli italiani però, almeno per ora, non sembra approfittare il centrodestra, con Salvini e Meloni che fino a poche settimane fa contestavano l'idea che l'emergenza Coronavirus non fosse finita.



SUPERMEDIA LISTE
Lega 24,3 (-0,4)
PD 20,3 (-0,9)
FDI 16,1 (+0,2)
M5S 15,2 (-0,1)
Forza Italia 6,3 (-0,3)
Italia Viva 3,6 (+0,5)
Azione 3,3 (+0,4)
La Sinistra 3,2 (+0,2)
+Europa 1,9 (+0,1)
Verdi 1,6 (+0,2)



SUPERMEDIA AREE PARLAMENTO
Maggioranza di governo 42,3 (-0,3)
Opposizione di centrodestra 47,7 (-0,4)

SUPERMEDIA COALIZIONI POL18
Centrodestra 47,7 (-0,4)
Centrosinistra 29,1 (=)
M5S 15,2 (-0,1)
LeU 3,2 (+0,2)
Altri 4,8 (+0,3)



NB: le variazioni tra parentesi indicano lo scostamento rispetto alla Supermedia di due settimane fa (15 ottobre)