Salvini: "Io a processo e i migranti arrivano a frotte"

Salvini: "Io a processo e i migranti arrivano a frotte"

Altri 49 sbarcati in Sardegna. Rintracciati 140 dei fuggiaschi dal campo di Caltanissetta, ne mancano 44 all'appello. All'hotspot di Pozzallo altri 10 positivi per il Covid. Il leader della Lega: "Orgoglioso di aver protetto l'Italia e gli italiani: la rifarei e lo rifarò"

salvini sbarco fuga migranti processo

©
Francesco Fotia / AGF - Matteo Salvini

AGI -  "Il Viminale si accorge solo ora di dover fermare i flussi dalla Tunisia, con centinaia di immigrati in fuga dai centri di accoglienza e silenzio totale sulla redistribuzione degli immigrati all'estero. Mentre i clandestini arrivano a frotte, anche con barboncini evidentemente scampati ai lager libici, giovedì il Senato deciderà se devo essere processato per aver difeso i confini. Orgoglioso di aver protetto l'Italia e gli italiani: la rifarei e lo rifarò". Queste le parole del leader della Lega Matteo Salvini che ha commentato così gli sbarchi di migranti degli ultimi giorni, e le fughe di alcuni di questi.

Nell'hotspot di Pozzallo sono stati individuati 10 positivi al coronavirus che si aggiungono a un altro scoperto il 25 luglio e ai tre migranti individuati anche in Sardegna. Intanto proseguono gli sbarchi, a Lampedusa, e in ancora in Sardegna dove in 49 sono giunti dall'Algeria sulle coste sud-occidentali. È scattato, infine, il piano dei trasferimenti. Interessati complessivamente circa 800 migranti. Progressivamente svuotata la tensostruttura dell'hub di Porto Empedocle da dove ieri erano fuggiti in cento. Ben 520 hanno lasciato Porto Empedocle per raggiungere alcuni centri di accoglienza del Lazio e del Piemonte. 

I dati sugli sbarchi

Dall'inizio dell'anno a oggi sulle coste italiane sono sbarcati 12.533 migranti, tre volte e mezzo in più rispetto ai 3.599 dello stesso periodo dell'anno scorso; due anni fa, nello stesso arco di tempo ne erano sbarcati 18.380. Sono alcuni dei dati aggiornati dal Viminale, secondo cui 2.622 dei 12.533 sbarcati quest'anno (il 20,9%) si sono concentrati negli ultimi sette giorni.

Sulla base di quanto dichiarato al momento dell'arrivo, il 36% degli sbarcati quest'anno è di nazionalità tunisina, il 14% bengalese, il 6% ivoriana. A ieri, i minori stranieri non accompagnati sbarcati sono stati 1.441 a fronte dei 1.680 dell'intero 2019 e ai 3.536 di tutto il 2018.