Gualtieri: "Nessun obiettivo di rendere il Paese autarchico dal punto di vista del debito"  

Gualtieri: "Nessun obiettivo di rendere il Paese autarchico dal punto di vista del debito"  

Intervista del ministro dell'Economia a Milano Finanza 

gualtieri Nessun obiettivo di rendere il Paese autarchico dal punto di vista del debito

© Cristiano Minichiello/AGF - Roberto Gualtieri

“Si tratta di due strumenti molto diversi e come tali difficilmente confrontabili. Il Btp Italia protegge dal rischio inflazione mentre Btp Futura è un titolo nominale la cui redditività aumenta con il passare del tempo. Inoltre quest’ultimo ha una premialità a scadenza diversa”. In un’intervista a Milano Finanza il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri spiega la differenza tra il successo del Btp Italia e il lancio del Btp Futura dicendo che il suo obiettivo è ora garantire fiducia e che questa emissione “non ha alcun obiettivo di rendere autarchico il paese dal punto di vista del debito pubblico”.

Per il titolare del Mef “premialità a scadenza diversa” significa che è “più corposa per compensare la durata più lunga” e anche che “è legata “a quanto l’Italia sarà capace di crescere nei prossimi anni, aspetto questo non presente nel Ptp Italia” spiega nel dettaglio. E se questo avverrà, aggiunge Gualtieri, “questo titolo sarà ancora più appetibile”.

Poi Gualtieri aggiunge: “Vista la dimensione del nostro debito pensare che un titolo lo metta in sicurezza mi pare francamente fuori luogo” ma certamente “se questo titolo nel medio termine, assiemne ad altri, contribuirà a rendere la base degli investitori nel debito italiano più diversificata sarà raggiunto un importante obiettivo” che è poi quello di “rendere tutto il debito meno vulnerabile rispetto ad uno shock che possa colpire una singola categoria di investitori”.