Conte: "Abbiamo l'occasione storica di ridisegnare l'Italia"

Conte: "Abbiamo l'occasione storica di ridisegnare l'Italia"

Il presidente del Consiglio fa il punto sui dati del contagio da coronavirus. "Colgo in giro l'entusiasmo, una socialità ritrovata. Ci meritiamo l'allegria dopo settimane di grandi sacrifici", osserva  spiegando che "la strategia del governo" sta ottenendo risultati

Conte occasione storica ridisegnare italia

© Francesco Fotia / AGF - Giuseppe Conte

Momenti Chiave
  • I numeri fanno essere ottimisti, ma il virus non è sconfitto
  • Appello a un patto di rinascita con le opposizioni
  • Sul Recovery Plan è in gioco la credibilità del sistema Paese
  • Ci sono le condizioni per la revoca ad Aspi
  • No alle discriminazioni contro l'Italia
  • La scuola riaprirà a settembre, in presenza

"Ora un nuovo inizio. Dobbiamo agire nel segno dello spirito del 2 giugno, nel segno della condivisione" ha detto il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a palazzo Chigi. "Dobbiamo ridisegnare l'Italia. È un'occasione storica, dobbiamo rinnovare il Paese dalle fondamenta", afferma Conte. 

  • 19:01

    Serve una seria riforma fiscale

    "Serve una seria riforma fiscale. Bisogna rimettere mano al fisco" ha detto Conte, "L'ultima riforma fiscale - ha spiegato il premier - è di cinquanta anni fa: serve una reale progressività coniugando lotta al sommerso per restituire risorse a tutti i contribuenti. Sicuramente ci metteremo nella condizione di fare pagare tutti e tutti meno".

  • 18:56

    Sì alle manifestazioni, ma con precauzioni

    La manifestazione del centrodestra di ieri? "È chiaro che abbiamo ben superata la fase più acuta. È giusto manifestare le critiche, anche contro il governo, ma auspico che tutto avvenga seguendo le norme di precauzione. La libertà di manifestare contro il governo è il sale della democrazia, ma si faccia rispettando le precauzioni minime. Non si torni ai contagi" ha detto Conte.

  • 18:51

    Lavoriamo a una fiscalità di vantaggio

    "Stiamo lavorando con il ministro Provenzano ad una fiscalità di vantaggio per il Sud" ha detto Conte parlando in conferenza stampa sul 'recovery plan'. 

  • 18:50

    I controlli antimafia saranno rafforzati

    "Dobbiamo evitare che ci siano infiltrazioni criminali. Rafforzerò i controlli e i protocolli Antimafia ma poi subito dopo i controlli non ci saranno motivi per procedere al rallentatore. La Corte dei conti dovrebbe chiamare per rispondere di responsabilità chi ha ritardato i lavori" ha detto Conte parlando del Dl semplificazione e della necessità di sbloccare i cantieri.

  • 18:48

    La scuola riaprirà a settembre e in presenza

     Le scuole riapriranno a settembre "e in presenza" ha detto Conte. "Ci aspettiamo aule rinnovate e conformi a settembre - ha spiegato il premier - Ci sono le risorse e abbiamo introdotto l'aspetto normativo. I sindaci hanno il permesso speciale per rinnovare gli edifici scolastici e arrivare a settembre a scuola in aule più grandi".

  • 18:44

    Il governo fa più danni del virus? Espressione infelice

    Il governo fa più danni del virus? "Un'espressione infelice che rimandiamo al mittente". Così il premier Giuseppe Conte, parlando dell'espressione usata dal presidente di Confidustria Bonomi. "Abbiamo responsabilità di governo", afferma il presidente del Consiglio, ritenendo che da Confindustria arriveranno "progetti lungimiranti".

  • 18:41

    Ci sono le condizioni pere la revoca ad Autostrade

     "C'è una procedura di revoca. Ci sono tutte le condizioni per procedere". Così il premier Giuseppe Conte parlando del 'dossier' Autostrade. "Le prospettive di transazione in atto non sono compatibili con l'interesse del Paese", afferma il presidente del Consiglio ricordando che una prospettiva simile deve "avere un vantaggio per il concedente" della concessione e spiegando che c'è una valutazione in corso con i ministri competenti.

  • 18:39

    Messaggio all'Austria: no alle misure discriminatorie

    "No a misure discriminatorie nei confronti dell'Italia. Non vorrei che l'Italia pagasse la trasparenza dimostrata. Queste misure non sono accettabili. Non è giustificata l'iniziativa degli amici d'Oltralpe" ha detto Conte, parlando della decisione dell'Austria di chiudere ancora i confini all'Italia

  • 18:37

    Con le opposizioni un patto di rinascita

    "Non intendo queste risorse che arrivano dall'Unione europea come un tesoretto di cui deve disporre il governo in carica, questo confronto si aprirà con la maggioranza ma anche con l'opposizione. Si tratta di un patto per la rinascita, progetti che decideremo insieme. È giusto che ci sia una partecipazione di tutte le forze e quindi anche dell'opposizione" ha detto Conte.

  • 18:34

    Sul Mes non ho cambiato idea

    Il Mes? "Quando avremo tutti i regolamenti li studierò e li porterò alla valutazione del Parlamento. Io sono coerente, non ho cambiato idea" ha detto Conte.

  • 18:31

    I fondi europei non sono un tesoretto

    "La somma che ci mette a disposizione l'Europa non può essere considerata un tesoretto" per il governo di turno "ma una risorsa messa a disposizione dall'intero Paese. Serve un progetto lungimirante. Convocherò a palazzo Chigi tutti i principali attori del sistema produttivo" ha detto Conte.

  • 18:30

    Sul Recovery Plan è in gioco la credibilità del sistema Paese

    Sul Recovery plan "è in gioco la credibilità del sistema Italia" ha detto Conte in conferenza stampa, ricordando i finanziamenti messi a disposizione dall'Europa per sostenere i Paesi colpiti dal coronavirus. Il presidente del Consiglio ha spiegato che i provvedimenti economici varati finora "sono solo l'inizio" del lavoro. 

  • 18:26

    È giusto ritrovare l'entusiasmo

    "Facciamo attenzione, non abbandoniamo il rispetto delle precauzioni, non facciamo leggerezze" ma "i numeri sono incoraggianti, il sistema dei controlli sta funzionando" ha detto Giuseppe Conte in conferenza stampa facendo il punto sui dati del contagio da coronavirus. "Colgo in giro l'entusiasmo, una socialità ritrovata. Ci meritiamo l'allegria dopo settimane di grandi sacrifici", osserva Conte spiegando che "la strategia del governo" sta ottenendo risultati. "L'emergenza sanitaria è alle spalle, ora dobbiamo fare fronte ad una emergenza economica", afferma il premier.