La Lega celebra in piazza a Roma il sorpasso sul M5s

I big del partito in piazza del Popolo. I toni sono moderati per rispetto delle sei vittime al concerto di Sfera Ebbasta vicino ad Ancona

La Lega celebra in piazza a Roma il sorpasso sul M5s
(Foto di Federica Valenti)
 La manifestazione della Lega a Roma

Al via la festa della Lega a piazza del Popolo, musiche italiane e canzoni natalizie si susseguono, per dare il senso della festa e della moderazione. Ma pesa la tragedia di Corinaldo dove hanno perso la vita sei persone. E' lo stesso Salvini ad invitare a osservare un minuto di silenzio.

Salvini è salito sul palco di piazza del Popolo a Roma per salutare i sostenitori riuniti per la seconda grande manifestazione nazionale della Lega. Il ministro dell'Interno indossa una felpa bordeaux con la scritta 'Polizia'.

Come è cambiata la Lega 

Nel 2015 quando la "Lega al 4 per cento" manifestò in questa piazza "mai avrei pensato che gli italiani che ci dessero la forza di essere il primo movimento politico di questo Paese" ha detto Salvini. "La battaglia della Lega non si ferma più all'interno dei confini nazionali", ha affermato. Il mio obiettivo è "un Paese unito nel rispetto delle tradizioni e delle differenze".  

Il sottosegretario Giancarlo Giorgetti insiste sul cambiamento "del buon senso che abbiamo portato in politica" e dal palco di piazza del Popolo dice che "quando questo buon senso va al governo si legge anche con la parola responsabilità". "Noi sappiamo quello che stiamo facendo".

Questa "responsabilità è anche verso l'Europa, noi vogliamo essere protagonisti anche di questo cambiamento storico", per far sì che l'Europa sia "più democratica, più rispettosa dei popoli , delle loro culture", sottolinea. 

"Ci aspettano mesi impegnativi, non ci sarà niente di facile, stiamo dando fastidio a poteri forti che avevano come obiettivo quello di depredare l'Italia, quindi uniamoci perché uniti si vince" sottolinea Salvini. "Lo dico anche all'opposizione, abbiamo fatto opposizione per tanti anni, ci sta che ora sia tutta colpa di Salvini".

"Roma si merita di più"

"Questa piazza è bellissima, Roma è bellissima, forse meriterebbe molto di più. Il nostro cambiamento sarà fatto dal buon senso" ha detto il ministro per la Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, dal palco di piazza del Popolo. Bongiorno ha elencato le battaglie portate avanti alla Lega, a partire dalla legittima difesa e dalla lotta alla violenza alle donne. Senza tralasciare il suo settore: "Ci sono tantissimi dipendenti pubblici veramente servitori dello Stato", ma sui 'furbetti' aggiunge: "è buon senso dire che è reato?" chiede ottenendo il sì scontato della piazza.

video

"Ho trovato leggi scritte solo in inglese, io voglio leggi scritte in italiano", ha proseguito. "Stop ai premi per coloro che vengono trovati in flagranza di reato, per chi uccide. Hai ucciso? Stop agli sconti di pena", ha detto ancora invitando i manifestanti delle regioni del Sud: "è buon senso fare questa Lega tutti insieme?".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it