Perché l'avvocato di Andreotti si è candidata con la Lega

Giulia Bongiorno sarà capolista. "Mi ha colpito la nitidezza del pensiero di Salvini"

Perché l'avvocato di Andreotti si è candidata con la Lega

L'avvocato Giulia Bongiorno "sarà capolista della Lega in diversi territori del Paese". Lo ha annunciato il segretario della Lega, Matteo Salvini. Questa candidatura "è il segno di una Lega che cresce, che coinvolge e punta su personalità della realtà civile, soprattutto su sicurezza, giustizia e difesa delle donne". 

video

"Sembrava un partito di maschilisti. Avevo una certa diffidenza ma in questi anni mi sono espressa sulle sanzioni, sulla necessità di regole. Cose che diceva anche Salvini". Così la Bongiorno spiega le ragioni della sua candidatura con il Carroccio: "mi ha colpito la nitidezza di Salvini di pensiero sulle regole e sulle sanzioni. Questo è un Paese in cui ci si è dimenticati cosa sono le sanzioni. Le sanzioni e le regole servono. Sono per la riscoperta di questi valori. L'Italia è diventato un paese della cuccagna per chi delinque. Le regole ci garantiscono la libertà". 


Chi è Giulia Bongiorno

E' molto giovane quando entra a far parte del collegio di difesa di Giulio Andreotti, accusato di associazione mafiosa. In tale occasione Giulia Bongiorno è assistente di Franco Coppi, difensore principale, in entrambi i processi contro Andreotti (iniziati nel 1993 e durati dieci anni, si sono svolti a Perugia e a Palermo). La grande risonanza mediatica dei processi, dovuti alla popolarità e alla fama dell'imputato, danno all'avvocato Bongiorno grande notorietà a livello nazionale. Tra gli altri clienti illustri difesi da Giulia Bongiorno vi sono Piero Angela, in un processo per diffamazione, Sergio Cragnotti e il calciatore Stefano Bettarini, quest'ultimo accusato di scommesse illecite. Anche Francesco Totti si è affidato a lei in seguito alla sua squalifica dal campionato Europeo del 2004 (per aver sputato in direzione del danese Poulsen). Nel 2006 entra in politica: viene eletta alla Camera, nelle file di Alleanza Nazionale. Nell'ambito del mandato è stata membro della Commissione giustizia e del Consiglio di Giurisdizione. Nel luglio 2010 lascia il gruppo parlamentare del PdL alla Camera, per aderire al movimento guidato da Gianfranco Fini, Futuro e Libertà. Il 22 gennaio del 2011 dà alla luce il suo primo figlio.


video

Minori

"Ho già una legge nel cassetto: stop ai bambini utilizzati come merce di scambio quando i genitori litigano. Mi piacerebbe farla camminare"

Immigrazione

"Sembra che interessa solo la Lega... Il tema dei flussi immigratori incide sui diritti delle donne. L'immigrazione va regolata, occorre tutelare le nostre donne e le loro donne. Io le voglio aiutare". 

Vaccini

"Ho vaccinato mio figlio. Conosco le posizioni scientifiche ma comprendo" l'invito della Lega a riflettere sull'obbligatorietà dei vaccini.

video

Case Chiuse

Sulla prostituzione "c'è il far west. A mio avviso serve una disciplina"

video

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it