Decreto sicurezza: De Falco, senza miglioramenti non voto o voto contro

dl sicurezza gregorio de falco
 Afp
 Luigi Di Maio e Gregorio De Falco

Luigi Di Maio "aveva detto che ci sarebbe stato spazio per dei miglioramenti in Aula. Se ci saranno ben vengano, li valuterò e, forse, lo faranno anche i miei colleghi, fermo restando che questo provvedimento sconta parecchi aspetti problematici". Alla vigilia dell'approdo del Dl Sicurezza nell'Aula del Senato, il comandante Gregorio De Falco, oggi senatore M5s, non arretra dalle sue posizioni. Senza un cambio di passo "o non voto o voto contro", dice.

Quanto alle possibili sanzioni che - osserva - in un gruppo che non ha una struttura giuridica come lo Stato, può essere, nella sua declinazione massima l'espulsione, De Falco afferma: "io sostengo che sto seguendo il programma e il contratto" di M5s, "altri se ne sono discostati senza un confronto" con l'assemblea e "con coloro che ci hanno dato il mandato".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.