"Fiera di non avere un padre fascista". Boschi risponde di nuovo a Di Battista

"Fiera di non avere un padre fascista". Boschi risponde di nuovo a Di Battista
 Afp
Di Battista e Boschi

Ieri, nel corso di un serrato botta e risposta su Facebook, le aveva rinfacciato di essere "figlia di un banchiere". Oggi Maria Elena Boschi torna a rispondere per le rime ad Alessandro Di Battista e scandisce un "sono molto fiera di non avere un padre fascista" che rimanda alle posizioni del padre dell'ex deputato M5s. "Rispondo ancora a Di Battista che continua a chiamarmi in ballo - dice allora l'esponente Pd, sempre dalla propria pagina Facebook - Carissimo Alessandro, io ho sempre lavorato come avvocato e ho pagato le tasse. Attività che spero non ti suoni sorprendente, considerati i precedenti delle tue aziende. Quanto a mio padre: sono molto fiera di non avere un padre fascista. E la correttezza di mio padre - rimarca - è stata riconosciuta nei Tribunali che, a differenza della vostra squallida gogna mediatica, hanno ancora valore in una Repubblica Democratica".

"Aspetto di conoscere la tua dichiarazione dei redditi - è la stoccata finale - dopo i soldi che hai ricevuto dal Fatto Quotidiano per il tuo lavoro di giornalista in Centro America: la mia la trovi online. E coi nostri 32 voti faremo opposizione a chi vuole riportare l'Italia in recessione, come nel tuo amato Venezuela".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it