Lo stilista dell’anno è Pierpaolo Piccioli, il direttore creativo di Valentino  

Lo stilista dell’anno è Pierpaolo Piccioli, il direttore creativo di Valentino  

Già premiato nel 2018, quest'anno lo stilista ha portato la maison a registrare entrate per 1,36 miliardi di euro, il 3% in più rispetto ai livelli pre-pandemia. A lui si deve la crescita di domanda soprattutto tra la generazione Z

stilista anno pierpaolo piccioli direttore creativo valentino 
 

© Avalon / AGF 
- Pierpaolo Piccioli veste Glenn Close

AGI - Pierpaolo Piccioli, direttore creativo di Valentino, ha vinto il premio come stilista dell'anno ai Fashion Awards 2022 sulla base della valutazione di una giuria internazionale composta da 1.000 esperti del settore.

Il premio è stato consegnato dall'attore Florence Pugh, vestito di tutto punto secondo le regole del marchio italiano per eventi su tappeto rosso e per una cerimonia costellata di stelle alla Royal Albert Hall di Londra. Erano presenti Tilda Swinton, Elizabeth Debicki, Golda Rosheuvel, Emma Corrin, Burna Boy, Sam Smith, Paris Jackson e Ashley Graham e Bella Hadid, che però ha partecipato in videocollegamento.

Per Piccioli è il secondo premio in questione, il precedente se l’è aggiudicato nel 2018. Del resto i risultati non mancano, Nel 2021 le vendite della casa di moda sono aumentate del 41%. 

Ha registrato entrate per 1,36 miliardi di euro (1,17 miliardi di sterline), il 3% in più rispetto ai livelli pre-pandemia del 2019. A Piccioli, scrive il Guardian, viene ampiamente riconosciuta la crescita della domanda, “soprattutto tra la Gen Z, una fascia demografica molto ambita dal mercato del lusso”. Piccioli, per altro, quest’anno s’è anche distinto per aver collaborato con Pantone a creare una speciale tonalità di moda quest’anno, il “Pink PP”, disseminato su tutti gli oggetti, “dalle borse in miniatura agli abiti couture, ispirando infinite iterazioni high street”.

Tra gli altri destinatari di riconoscimenti della serata ci sono stati la stessa Bella Hadid, che ha vinto il premio come modella dell'anno, e Grace Wales Bonner, fondatrice del marchio Wales Bonner, che ha ricevuto il premio Independent British Brand.

Ma non è finita qui: il designer Raf Simons, l'attivista per la disabilità Sinéad Burke e l'ex direttore creativo di Gucci appena rimosso, Alessandro Michele, sono stati giudicati tra le 15 figure del settore premiate per esser stati gli artefici nella formazione dei leader del cambiamento.